Salute

Tumori: un seno 'nuovo' dopo la malattia, 19 ottobre si celebra il BraDay

Roma, 5 ott. (AdnKronos Salute) - Belle dopo un tumore del seno. Torna mercoledì 19 ottobre il 'Bra-Day' - Breast Reconstruction Awareness Day, la giornata internazionale della 'Consapevolezza sulla ricostruzione mammaria', con eventi e iniziative per sensibilizzare e informare le donne che hanno subito un intervento demolitivo al seno, sulle tecniche di ricostruzione della mammella dopo il cancro.

L’iniziativa, giunta alla sua V edizione, prevede una serie di appuntamenti - coordinati dall'associazione Beautiful After Breast Cancer Italia Onlus, fondata e presieduta dalla chirurga plastica Marzia Salgarello - in vari ospedali italiani: saranno coinvolte Roma, Palermo, Bologna, Forlì, Modena, Verona e Trento, con numerose proposte di informazione e divulgazione.

"Per chi ha vissuto la dolorosa esperienza della malattia, un futuro più sereno può ripartire proprio dalla ricostruzione mammaria. Una possibilità, nonché un diritto - sottolinea Salgarello, direttore dell’Unità operativa di chirurgia plastica del Gemelli - che solo un terzo delle pazienti prende in considerazione, nonostante sia una parte fondamentale del percorso di cura e di ripresa della propria serenità, personale, sociale e affettiva". Il tumore della mammella, ricorda l'esperta, "costituisce una delle neoplasie più frequenti nella popolazione giovanile: si calcola che circa una donna su 8 ne sia colpita. E spesso a doverci fare i conti sono donne in età anche molto giovanile".

Durante gli eventi saranno annunciati anche i vincitori del concorso letterario nazionale 'Quelle BRAve ragazze'. Ideato da Adriana Cordova, professore ordinario di chirurgia plastica dell'Università di Palermo e presidente eletto della Sicpre (Società italiana di chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica), è la novità del Bra-Day 2016. Con l'obiettivo di promuovere la scrittura quale terapia che aiuta a superare il dolore, il contest ha selezionato dieci racconti legati a esperienze di tumore al seno, che a breve verranno pubblicati dalla casa editrice Leima.

A Roma, in collaborazione con la Fondazione Policlinico universitario Gemelli, si terrà alle 17.30, nella hall dell’ospedale capitolino, una tavola rotonda per parlare di un futuro più sereno per le donne che hanno combattuto con un tumore al seno. Interverranno diversi esperti del Gemelli, come Giovanni Scambia, direttore del Polo scienze della salute della donna e del bambino; Riccardo Masetti, direttore dell’Unità operativa di chirurgia senologica, e la stessa Salgarello.

Sarà proiettato, inoltre, 'Segni di Segni', il cortometraggio firmato dalla regista Agnese Rizzello, e in chiusura alcune donne che hanno affrontato la malattia, sfileranno con gli abiti dello stilista Gianfranco Venturi. Sono loro le migliori testimonial del messaggio del BraDay, trasmettere alle altre donne operate, ma anche ai medici e ai media, l'importanza della ricostruzione mammaria e del benessere psico-fisico dopo una diagnosi di tumore, perché 'la ricostruzione è un diritto che ricostruisce la vita'.

5 ottobre 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us