Salute

Tumori: il matrimonio allunga la vita dei malati di cancro

Roma, 12 apr. (AdnKronos Salute) - Insolito effetto protettivo del matrimonio. Sembra infatti che essere sposati favorisca la sopravvivenza dei malati di tumore: chi può contare sul supporto di un marito o di una moglie, infatti, ha più chance di sopravvivere alla malattia rispetto ai pazienti soli. E' quanto emerge da uno studio dell'University of California, condotto su quasi 800 mila persone negli Stati Uniti con una diagnosi di tumore tra il 2000 e il 2009. Ebbene, i tassi di mortalità tra i pazienti non sposati sono più alti, si legge sul 'Telegraph', con una differenza particolarmente marcata tra gli uomini single.

Se a spiegare questo effetto è in parte anche il fatto che le persone sposate negli Usa hanno una miglior assicurazione sanitaria, i ricercatori hanno scoperto che la chiave della protezione 'matrimoniale' sta nel 'supporto sociale'. Secondo Maria Elena Martinez, leader della ricerca, gli oncologi "dovrebbero essere consapevoli dall'aumento nella mortalità fra gli uomini non sposati", indagando sulla possibilità di appoggiarsi a qualcuno per un sostegno fisico ed emotivo durante il trattamento. Ma anche del fatto che le donne "tendono più degli uomini a chiedere aiuto per problemi di salute, e che proprio le donne tendono a ricordare ai mariti di andare dal medico e di fare una vita sana".

12 aprile 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us