Salute

Tumori: cavoli, patate e cipolle riducono rischi allo stomaco

Vegetali bianchi e frutta contengono vitamina C, un fattore protettivo contro la malattia

Milano, 30 nov. (AdnKronos Salute) - Mangiare grandi quantità di vegetali 'bianchi' come cavoli, cavolfiori e cipolle, oltre alle patate, riduce di un terzo il rischio di sviluppare il cancro allo stomaco. E' la scoperta di un gruppo di scienziati della Zhejiang University, in Cina, secondo cui invece le probabilità aumenterebbero consumando birra, superalcolici, sale e cibi pronti.

I ricercatori hanno usato i dati di 76 studi esistenti su dieta e cancro allo stomaco che hanno coinvolto 6.3 milioni di persone sopravvissute e 33 mila morte a causa del tumore. Hanno trovato che per ogni 100 grammi di frutta ingerita quotidianamente il rischio di cancro allo stomaco è ridotto del 5%, mentre bastano 50 grammi di vitamina C (l'equivalente di 2 patate) per ridurlo dell'8%. Per contro, il sale lo aumenta del 12%. Il tumore, riporta il 'Telegraph' che ha ripreso lo studio, uccide 13 persone al giorno nella sola Gran Bretagna.

Gli autori del lavoro scrivono: "L'incidenza decrescente del cancro allo stomaco nei Paesi sviluppati è in parte il risultato del maggiore uso di refrigeratori, della disponibilità crescente di frutta e verdura fresca e del calo del consumo di cibo salato e pronto. Sia la frutta che i vegetali bianchi sono ricchi di vitamina C, che in base alle nostre analisi ha dimostrato un forte effetto protettivo contro il cancro allo stomaco".

I ricercatori hanno inoltre trovato una correlazione tra un elevato uso di sale e il rischio di cancro allo stomaco. In più, è stato osservato anche un aumento legato al consumo di alcol, in particolare birra e liquori ma non vino.

"Questo studio dimostra che nella dieta esistono un certo numero di 'scudi' e di fattori di rischio - evidenziano - I nostri risultati potrebbero avere significative implicazioni nella salute pubblica per quanto riguarda la prevenzione del cancro allo stomaco e fornire approfondimenti per futuri studi di coorte e per la progettazione di relativi studi clinici", concludono gli esperti.

30 novembre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Oggi il presidente ucraino Zelensky, ieri l'imperatore Claudio, la contessa-guerriera Caterina Sforza, il sindacalista Lech Walesa, il sovrano Giorgio VI... Tutti leader per caso (o per forza) che le circostanze hanno spinto a mettersi in gioco per cambiare il corso della Storia. E ancora: nella Urbino di Federico da Montefeltro, un grande protagonista del Rinascimento; 30 anni fa, la morte di Giovanni Falcone a Capaci; lo scandalo Watergate che costrinse il presidente Nixon alle dimissioni; i misteri, mai risolti, attorno all'omicidio di Giovanni Borgia.

ABBONATI A 29,90€

Il mare è vita eppure lo stiamo sfruttando e inquinando rischiando il collasso dell’ecosistema globale. Per salvarlo dobbiamo intervenire. Come? Inoltre: perché è difficile prendere decisioni; esiste l'archivio globale dei volti; come interagire con complottisti e negazionisti; perché i traumi di guerra sono psicologicamente pesanti.

ABBONATI A 31,90€
Follow us