Salute

Trapianti: dal maiale organi di ricambio grazie a manipolazione Dna

Più vicini allo xenotrapianto, da specie diverse dall'uomo la salvezza per chi è in attesa

Roma, 14 ott. (AdnKronos Salute) - Il vecchio detto 'del maiale non si butta via niente' sembra essere confermato dallo studio dell'Università di Harvard, che ha trovato la strada per rendere gli organi di questo animale più compatibili per essere trapiantati nelle persone. Gli scienziati hanno usato una tecnica chiamata 'Crispr' per modificare il Dna delle cellule del maiale e creare così una corrispondenza migliore con il genoma umano. Un modo per evitare che gli organi del suino, una volta impiantati nell'organismo, vengano rigettati. Se la ricerca, pubblicata su 'Science', sarà confermata si potranno usare questi animali come 'banche di organi'.

Sono però necessarie ancora altre ricerche prima di arrivare allo xenotrapianto, ovvero il trapianto di organi, tessuti o cellule tra organismi di due specie diverse. I ricercatori di Harvard - riporta la 'Bbc' - hanno usato il metodo 'Crispr' per inattivare un retrovirus presente nelle cellule del maiale, un potenziale rischio per l'organismo umano. Nei test sugli embrioni di suino, gli scienziati sono riusciti ad eliminare tutte le 63 copie di retrovirus endogeni dell'animale.

Secondo George Church, autore con il tuo team della ricerca, "la scoperta rappresenta una grande promessa per l'utilizzo di organi di animali nelle persone che hanno bisogno di un trapianto e aspettano per anni. Essere arrivati alla tolleranza immunologia tra i due organismi grazie a questa tecnica - conclude - è un passaggio fondamentale".

14 ottobre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La vita, privata e politica, di Winston Churchill, il grande statista inglese che ha salvato il mondo dalla follia di Hitler. Il segreto della sua forza, le – non poche – debolezze, l'infanzia e i talenti dell'inquilino più famoso di Downing Street. E ancora: come nel 1021 il vichingo Leif Eriksson “scoprì” l'America; nella Vienna di Klimt; tutti gli inquilini del Quirinale; Tangentopoli e la fine della Prima Repubblica.

ABBONATI A 29,90€

Il lockdown e la rivoluzione digitale stanno cambiando il nostro modo di curarci. Ecco come gestire al meglio televisite e bit-terapie. Inoltre, gli impianti nucleari di nuova generazione; la prima missione del programma Artemis che ci riporterà sulla Luna; i vaccini e le infinite varianti del Coronavirus

ABBONATI A 29,90€
Follow us