Salute

Vaccini: nel Regno Unito al via i test per la terza dose

Quasi 3.000 volontari vaccinati riceveranno una terza dose del vaccino anti-covid dopo le due dosi standard: è il primo test su larga scala dei richiami.

Sembra strano chiederselo in piena campagna vaccinale, ma è una domanda da porsi per tempo: dal prossimo autunno, come ci organizzeremo per i richiami dei vaccini anti-covid? Il Regno Unito prova a lanciare lo sguardo fino a oltre l'estate, con la prima sperimentazione su larga scala di una "terza dose" di vaccino contro il SARS-CoV-2. Il trial Comparing COVID-19 Booster Vaccinations (COV-BOOST) ha lo scopo di verificare l'effetto dei richiami sul livello di anticorpi e sulla durata e l'efficacia dell'immunità, ma indagherà anche la presenza di eventuali effetti collaterali.

Quale vaccino per i richiami? Per lo studio si punta ad arruolare quasi 3.000 persone pienamente vaccinate e con più di 30 anni, che abbiano ricevuto la prima dose di vaccino anti-covid a dicembre 2020 o gennaio 2021, e che siano a 84 giorni dalla seconda dose. Metà dei volontari dovranno essere stati immunizzati con il vaccino di Pfizer/BioNTech, l'altra metà con quello di Oxford/AstraZeneca. Il vaccino di richiamo potrà essere uno qualunque tra i sette disponibili (perché già approvati o perché presenti sotto forma di scorta) nel Regno Unito: Pfizer, AstraZeneca, Moderna, Janssen, Novavax, Valneva o CureVac.

Dati utili per tutti. A un gruppo di volontari sarà fornito uno di questi vaccini come richiamo, all'altro (il gruppo "di controllo") sarà somministrato un vaccino contro il meningococco (un batterio all'origine di meningiti e setticemia). Nel corso di un anno, tutti i soggetti dovranno prestarsi a 4 o 6 prelievi del sangue per monitorare la risposta immunitaria al vaccino, potranno essere sottoposti a tamponi nasali o salivari e sarà chiesto loro di compilare un diario per i 28 giorni successivi al richiamo, così da monitorare l'insorgenza di eventuali effetti avversi. Fino alla fine del trial, per garantire l'integrità della sperimentazione, nessuno saprà quale vaccino abbia ricevuto. I risultati dello studio aiuteranno a definire un piano strategico per la prossima fase di contrasto al coronavirus della covid.

24 maggio 2021 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

L’incredibile vita di Guglielmo Marconi, lo scienziato-imprenditore al quale dobbiamo Gps, Wi-Fi, Internet, telefonia mobile… Per i 150 anni della sua nascita, lo ricordiamo seguendolo nelle sue invenzioni ma anche attraverso i ricordi dei suoi eredi. E ancora: come ci si separava quando non c’era il divorzio; il massacro dei Tutsi da parte degli Hutu nel 1994; Marco De Paolis, il magistrato che per 15 anni ha indagato sui crimini dei nazisti; tutte le volte che le monarchie si sono salvate grazie alla reggenza.

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us