Salute

-0,4 °C in due secoli: perché il nostro corpo si sta raffreddando

La temperatura corporea media degli americani (e probabilmente anche la nostra) è diminuita, complici benessere e buona sanità.

Secondo quanto afferma un recente studio pubblicato su Elife, condotto dai ricercatori della Scuola di Medicina della Stanford University (USA), la nostra temperatura corporea media non sarebbe di 37 °C, ma di 36,6 gradi. La ricerca ha analizzato le temperature di migliaia di cittadini statunitensi, raccolte tra la metà dell'Ottocento e il 2017, registrando un abbassamento medio di 0,59 °C per gli uomini e 0,32 gradi per le donne. Il fatto in sé non ha stupito gli esperti, già consapevoli che lo standard fissato a 37 °C nel 1868 era troppo alto. La novità, però, è che non si tratterebbe di un errore di misurazione, come si era ipotizzato, ma di un effettivo raffreddamento del nostro corpo, probabilmente dovuto a cambiamenti microbiologici indotti da migliori stili di vita.

Temperature a confronto. Il team della Stanford ha confrontato le temperature di quasi 24.000 veterani della Guerra civile americana, raccolte tra il 1862 e il 1930, con quelle di altri americani le cui temperature erano state misurate tra il 1971 e il 1975 e tra il 2007 e il 2017. In tutto, sono state collezionate circa 680.000 misurazioni: mediamente, la popolazione ha perso 0,03 °C a decennio, arrivando all'attuale temperatura media di 36,6 °C, e non di 37.

Più sani, più freddi. «La spiegazione più probabile è che, dal punto di vista microbiologico, siamo molto cambiati», spiega Julie Parsonnet, coordinatrice dello studio, «perché grazie a vaccini e antibiotici contraiamo meno infezioni, così il nostro sistema immunitario lavora meno e i nostri tessuti sono meno infiammati.»

Se questa interpretazione fosse confermata non sarebbero solo gli americani ad essersi "raffreddati", ma tutti quelli che vivono in regioni del mondo dove la salute generale è migliorata. Comunque sia, per adesso sembra che questa "tendenza al raffreddamento" non accenni a fermarsi: «Prima o poi la temperatura si stabilizzerà», afferma Parsonnet, «tuttavia, non sappiamo ancora quando questo accadrà».

20 febbraio 2020 Chiara Guzzonato
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

L’incredibile vita di Guglielmo Marconi, lo scienziato-imprenditore al quale dobbiamo Gps, Wi-Fi, Internet, telefonia mobile… Per i 150 anni della sua nascita, lo ricordiamo seguendolo nelle sue invenzioni ma anche attraverso i ricordi dei suoi eredi. E ancora: come ci si separava quando non c’era il divorzio; il massacro dei Tutsi da parte degli Hutu nel 1994; Marco De Paolis, il magistrato che per 15 anni ha indagato sui crimini dei nazisti; tutte le volte che le monarchie si sono salvate grazie alla reggenza.

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us