Salute

Stop all'uccisione degli agnelli a Pasqua, flash mob degli animalisti in Vaticano

L'appello al Papa e ai cattolici, 'chi salva la vita salva il mondo #savethelamb'

Roma, 27 mar. (AdnKronos Salute) - Flash mob degli animalisti in Vaticano. Muniti di decine di palloncini bianchi con impresso un agnello stilizzato, i manifestanti hanno sfilato per via della Conciliazione prima di liberarli in aria di fronte alla basilica di San Pietro e mostrare striscioni e cartelli con su scritto: "Chi salva la vita salva il mondo #savethelamb". Il messaggio dell'Associazione animalisti italiani onlus è rivolto a Papa Francesco e a tutti i cattolici che ogni anno per tradizione pasquale decidono di mangiare un agnellino. Ma è anche il titolo di una campagna 'per una Pasqua senza crudeltà', che toccherà l'apice domenica 29 marzo quando davanti a oltre 80 chiese e piazze di 23 città italiane i volontari dell'associazione (www.animalisti.it) distribuiranno i volantini di sensibilizzazione per una Pasqua crueltyfree.

"Come Obama, che è l'uomo più potente della terra ogni anno salva la vita a un tacchino nel giorno del Ringraziamento, chiediamo al Santo Padre, il rappresentante di Dio in terra, di fare lo stesso con gli agnellini per la Pasqua", dichiara Walter Caporale, presidente degli Animalisti italiani onlus. "Per questo motivo siamo venuti qui in Vaticano per consegnare una lettera al Papa e pregarlo di compiere il gesto più bello d'amore: salvare una vita, perché chi salva una vita salva il mondo intero", aggiunge Caporale.

Al flash mob degli animalisti ha preso parte anche l'attrice Daniela Poggi, che domenica parteciperà attivamente alla campagna di sensibilizzazione #savethelamb davanti alla chiesa dei Santissimi Angeli Custodi di piazza Sempione, a Roma. Sempre nella Capitale, l'attore Massimo Wertmuller sarà presente davanti alla chiesa di San Carlo al Corso.

"Pasqua è gioia, è felicità, è la festa della salvezza - commenta Poggi - Per questo chiediamo a tutti i cattolici di salvare la vita a dei poveri neonati indifesi che vengono strappati prematuramente all’amore delle proprie madri solo per soddisfare un bisogno di gusto. Esistono delle alternative che non prevedono la morte: facciamo appello alla coscienza di tutti".

Secondo i dati di Animal Equality, solo durante il periodo pasquale in Italia vengono uccisi circa 500 mila agnelli. Dai dati Codacons risulta che lo scorso anno ha fatto registrare una diminuzione del consumo dell'8% rispetto all'anno precedente. Le previsioni del 2015 dicono che 6 famiglie italiane su 10 rinunceranno ad avere l'agnello in tavola nelle prossime festività pasquali. Dato confermato anche dalla diminuzione del 2% del prezzo secondo quanto riporta Federconsumatori.

27 marzo 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Oggi il presidente ucraino Zelensky, ieri l'imperatore Claudio, la contessa-guerriera Caterina Sforza, il sindacalista Lech Walesa, il sovrano Giorgio VI... Tutti leader per caso (o per forza) che le circostanze hanno spinto a mettersi in gioco per cambiare il corso della Storia. E ancora: nella Urbino di Federico da Montefeltro, un grande protagonista del Rinascimento; 30 anni fa, la morte di Giovanni Falcone a Capaci; lo scandalo Watergate che costrinse il presidente Nixon alle dimissioni; i misteri, mai risolti, attorno all'omicidio di Giovanni Borgia.

ABBONATI A 29,90€

Il mare è vita eppure lo stiamo sfruttando e inquinando rischiando il collasso dell’ecosistema globale. Per salvarlo dobbiamo intervenire. Come? Inoltre: perché è difficile prendere decisioni; esiste l'archivio globale dei volti; come interagire con complottisti e negazionisti; perché i traumi di guerra sono psicologicamente pesanti.

ABBONATI A 31,90€
Follow us