Salute

Stare seduti per troppo tempo danneggia il cervello

Una vita sedentaria danneggia non solo l'umore, ma anche il cervello. Una nuova ricerca conferma ciò che già altri studi avevano detto: trascorrere troppe ore alla scrivania fa male.

I ricercatori dell'Università della California a Los Angeles (UCLA) hanno pubblicato uno studio che conferma ciò che da tempo altri ricercatori sostenevano: trascorrere troppo tempo alla scrivania danneggia il cervello e riduce la sua capacità di formare nuovi ricordi.

Interrompere la giornata lavorativa, approfittando della pausa pranzo per fare una camminata nell'isolato o dell'uscita dal lavoro per una lunga passeggiata aiuta il funzionamento cerebrale. © Dave and Les Jacobs/Blend Images/Corbis

Lo studio. La ricerca ha testato 35 volontari (25 donne, 10 uomini) tra i 45 ei 75 anni di età monitorando quanta attività fisica facessero quotidianamente e quanto tempo trascorressero seduti ogni giorno.

I ricercatori hanno poi sottoposto i volontari a risonanze magnetiche per valutare lo spessore del loro lobo temporale mediale (MTL), l'area del cervello che influisce sulla formazione dei ricordi e sul funzionamento della memoria.

I risultati hanno mostrato che chi trascorreva molto tempo seduto (da 3 a 7 ore in media), aveva il lobo temporale mediale più sottile che era tanto più ridotto quanto più tempo trascorreva seduto. L'assottigliamento è inevitabile con il trascorrere degli anni. Ma era maggiore tra chi conduceva una vita sedentaria.

Alzati e cammina! Secondo i ricercatori questo segnale non va sottovalutato perché comporta una perdita della cosiddetta memoria episodica e può essere un indicatore importante di un possibile futuro declino cognitivo, come l'Alzheimer e la demenza senile

Non è la prima volta che una ricerca mette in correlazione vita sedentaria e salute fisica. Un'altra ricerca pubblicata recentemente aveva mostrato addirittura una correlazione con la mortalità precoce.

Ma come si fa a conciliare lavori sedentari e salute? Una soluzione c’è: è consigliabile ad esempio interrompere il lavoro e fare pause frequenti. Magari approfittando anche delle pause pranzo o dei momenti extra lavorativi per camminare e riossigenare il cervello.

18 aprile 2018 Giuliana Rotondi
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Il racconto del decennio (1919-1929) che condusse un'Italia povera, ferita e delusa dalla Grande guerra nelle braccia di Mussolini. E ancora: distanziamento, lockdown, ristori... tutte le analogie fra la peste di ieri e il covid di oggi; come Anna Maria Luisa, l'ultima dei Medici, salvò i tesori artistici di Firenze; dalla preistoria in poi, l'impatto dell'uomo sull'ambiente e sul paesaggio.

ABBONATI A 29,90€

Il cervello trattiene senza sforzo le informazioni importanti per sopravvivere. Qual è, allora, il segreto per ricordare? Inoltre: gli ultimi studi per preservare la biodiversità; la più grande galleria del vento d'Europa dove si testano treni, aerei, navi; a che punto sono i reattori che sfruttano la fusione nucleare.


ABBONATI A 29,90€

Litigare fa ammalare? In quale sport i gatti sarebbero imbattibili? Perché possiamo essere cattivi con gli altri? Sulla Luna ci sono nuvole? Queste e tante altre domande e risposte, curiose e divertenti, sul nuovo numero di Focus D&R, d'ora in poi tutti i mesi in edicola!

ABBONATI A 29,90€
Follow us