Salute

Sospeso perché non sa l'inglese, 'punito' medico italiano in Gb

Non ha passato l'esame di lingua e per almeno 9 mesi non potrà lavorare nel Regno Unito

Milano, 29 ott. (AdnKronos Salute) - Sospeso perché non sa bene l'inglese. E' successo in Gb a un medico italiano, che non ha superato il test di lingua l'anno scorso. Alessandro Teppa si è abilitato nel Belpaese nel 1998 e nel 2012 ha ottenuto la licenza per lavorare nel Regno Unito. E' tra le prime 'vittime' europee della legge che dal giugno 2014 obbliga le autorità inglesi a verificare le capacità linguistiche del personale sanitario, anche di quello proveniente dal Vecchio continente. Prima di allora infatti solo i medici non europei dovevano sottoporsi al test di lingua, spiega la stampa britannica che ha ripreso la notizia.

Per il Medical Practitioners Tribunal Service (Mpts), il livello di inglese di Teppa è "insufficiente per esercitare la pratica medica in modo sicuro e efficace in questo Paese". Il medico si è difeso dicendo che quello standard si riferiva a quando prendeva lezioni di lingua dall'Italia e dovrà quindi tornare davanti alla commissione entro 9 mesi. Per il momento, tuttavia, il camice bianco italiano resta sospeso. Niall Dickson, amministratore delegato del General Medical Council (Gmc), afferma: "Questo medico non dovrebbe essere riabilitato nel Regno Unito finché non dimostrerà di essere in grado di comunicare in modo efficace".

Un altro caso riguarda invece un dottore polacco che non ha passato il test per 3 volte, ma potrà continuare a esercitare sotto supervisione. Tomasz Fryzlewicz ha ottenuto la licenza per lavorare nel Regno Unito 9 anni fa, ma non ha superato gli esami di lingua sostenuti a ottobre e dicembre 2014 e a febbraio 2015. La commissione ha stabilito che possa continuare a lavorare in affiancamento con un collega e che debba rifare il test entro un anno.

Tuttavia, il Gmc non è d'accordo con la decisione: "Siamo amareggiati per il fatto che l'Mpts abbia scelto di non sospendere Fryzlewicz come avevamo richiesto - spiega Dickson - ma siamo soddisfatti che la commissione abbia preso precauzioni sufficienti a tutelare i pazienti".

29 ottobre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us