Salute

Sonno e umore, il legame che mancava

Siete tra quelli a cui è meglio non parlare, prima del secondo caffè? Un gruppo di scienziati ha individuato la relazione genetica tra disturbi del sonno e cattivo umore.

Una notte agitata è sufficiente a renderci inavvicinabili: ma anche se il rapporto tra sonno e umore è noto da tempo, la "chimica" di questa relazione era in parte ancora ignota. Ora uno studio pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences sembra aver individuato un legame molecolare tra disturbi del sonno e alterazione del nostro stato d'animo.

Più sensibili degli altri. Gli scienziati dell'Università della California di San Diego sono partiti da evidenze cliniche: accusa disturbi del sonno chi è affetto da depressione e mania (uno stato di iperattivazione), ma anche chi soffre di disordine affettivo o depressione stagionale (SAD). Questi ultimi, in particolare, risentono delle alterazioni della luce che sembra alterare i ritmi circadiani, il nostro "sistema di regolazione" interno.

Un forte indiziato. Per capire come sonno, umore e ritmi circadiani siano collegati, i ricercatori hanno studiato il DNA di una famiglia affetta da disturbi del sonno e dell'umore, incluse la SAD e la sindrome da fase del sonno anticipata, una condizione che spinge a svegliarsi e ad andare a dormire molto presto.

Dopo un'accurata ricerca, il team ha trovato due rare varianti a carico del gene PERIOD3 (PER3) nei soggetti che soffrivano sia di depressione stagionale, sia di risvegli e addormentamenti precoci. La mutazione sembrava influire sia sull'umore, sia sui ritmi del sonno, così le indagini sono proseguite.

La prova del nove. Il team ha creato topi geneticamente modificati per esprimere le stesse varianti: gli animali non solo hanno mostrato ritmi sonno veglia alterati; hanno anche dato cenni di depressione (reagivano meno agli stimoli dei ricercatori) e mostrato livelli inferiori di una proteina che regola i ritmi circadiani, la PER2.

«I nostri risultati indicano che il gene PER3 potrebbe servire ad adattarsi ai cambi di stagione» dicono i ricercatori. Potrebbe cioè giocare un ruolo chiave nella regolazione dell'orologio biologico e allo stesso tempo influenzare l'umore. Topi creati con un gene PER3 non funzionante hanno mostrato gravi sintomi di depressione stagionale quando i ricercatori hanno alterato l'illuminazione del laboratorio.

Un passo in avanti. Le due varianti individuate sono presenti soltanto nell'1% della popolazione; le persone che soffrono di SAD rappresentano invece una percentuale che va dal 2 al 9% del totale. Le alterazioni trovate non sono quindi sufficienti a spiegare il disturbo, ma averle individuate servirà, per esempio, a creare farmaci mirati per combattere questo invalidante problema.

24 febbraio 2016 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us