Salute

Smog: ogni anno causa 3 mln di morti premature nel mondo

Sopratutto in Asia, ma secondo le previsioni i decessi raddoppieranno nel 2050

Roma, 17 set. (AdnKronos Salute) - Ogni anno nel mondo lo smog causa 3 mln di morti premature, sopratutto in Asia. Ma nel 2050 la cifra potrebbe lievitare e arrivare a 6,6 mln. E' quanto ha stabilito uno studio pubblicato su 'Nature' dal Max Planck Institute di Mainz (Germania). Sotto accusa le particelle sottili (con un diametro inferiore a 0,0025 millimetri) e l'ozono, che secondo la ricerca sono la principale causa di diverse patologie e hanno un impatto a lungo termine sulla salute della popolazione esposta a elevati livelli di inquinamento dell'aria.

I ricercatori hanno combinato un modello delle emissioni chimiche nell'atmosfera con le statistiche della mortalità prematura e gli studi sulle differenti cause di questi decessi a livello internazionale. Ebbene, i risultati hanno dimostrato che le emissioni prodotte dall'uomo nell'atmosfera, dal riscaldamento delle case e ad altre attività casalinghe (prevalenti in India e in Cina) hanno un elevato impatto sulle morti premature.

In molte zone degli Usa e in altre nazioni uno dei maggiori vettori di smog è il traffico urbano. Mentre in Europa, Russia e nell'Est Asiatico le emissioni che generano una gran quantità di particelle sottili provengono dall'agricoltura. In conclusione, in base al modello previsionale sviluppato dai ricercatori la mortalità prematura potrebbe raddoppiare nel 2050 arrivando a 6,6 mln di vittime ogni anno, soprattutto nel Sud-est asiatico e nelle zone ad ovest del Pacifico.

17 settembre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Oggi il presidente ucraino Zelensky, ieri l'imperatore Claudio, la contessa-guerriera Caterina Sforza, il sindacalista Lech Walesa, il sovrano Giorgio VI... Tutti leader per caso (o per forza) che le circostanze hanno spinto a mettersi in gioco per cambiare il corso della Storia. E ancora: nella Urbino di Federico da Montefeltro, un grande protagonista del Rinascimento; 30 anni fa, la morte di Giovanni Falcone a Capaci; lo scandalo Watergate che costrinse il presidente Nixon alle dimissioni; i misteri, mai risolti, attorno all'omicidio di Giovanni Borgia.

ABBONATI A 29,90€

Il mare è vita eppure lo stiamo sfruttando e inquinando rischiando il collasso dell’ecosistema globale. Per salvarlo dobbiamo intervenire. Come? Inoltre: perché è difficile prendere decisioni; esiste l'archivio globale dei volti; come interagire con complottisti e negazionisti; perché i traumi di guerra sono psicologicamente pesanti.

ABBONATI A 31,90€
Follow us