Salute

Smog: naso peloso per proteggere il respiro, la provocazione in Cina

Roma, 1 mar. (AdnKronos Salute) - Un futuro surreale, in cui le persone si sono evolute dotandosi di robusti e lunghi peli che spuntano dal naso, simili a imponenti baffi, per filtrare lo smog e respirare aria pura. E' la provocazione del film 'Hairy Nose', promosso in Cina da un gruppo di attivisti convinti che se non cambiamo le cose, a lungo andare l'inquinamento cambierà noi. La charity WildAid, intervistata dalla Bbc, spiega di puntare a un intervento che sblocchi l'inazione sul problema.

"Volevamo trovare un sistema anche ironico per parlare del problema molto serio che stiamo vivendo", spiega la rappresentante di WildAid China, May Mei. Nel film una parata di cinesi stilosi, e perfino un cane, mostrano elaborati baffi che spuntano dal naso mentre vanno al lavoro o si muovono in una Cina dall'aria putrida e con uno smog senza fine. Tra una famiglia con un bebè 'baffuto' e una giovane con i peli intrecciati, c'è spazio per una coppia al primo appuntamento e una serie di hipster, tutti dotati di propaggini che spuntano dal naso. In questo futuro baffuto c'è però chi si ribella: un giovane decide di tagliarsi i peli dal naso per respirare e ricordare che "il cielo un tempo era blu". "Cambia l'inquinamento prima che l'inquinamento cambi te", è la conclusione del video.

1 marzo 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us