Salute

Sesso: scuola odontoiatria Londra, da artista protesi per rapporti orali

Roma, 8 nov. (AdnKronos Salute) - Lezione 'particolare' nei giorni scorsi alla scuola di Odontoiatria del King's College di Londra. A tenerla l'artista taiwanese Kuang-Yi Ku, che ha presentato il suo 'Fellatio Modification Project'. Un progetto con un obiettivo molto chiaro: dare un orizzonte più 'piccante' a questa serissima e spesso noiosa branca medica. Il workshop di Ku fa parte di una rete di mostre organizzate dalla Science Gallery, chiamata 'Mouthy: Into the Orifice', che consiste in una serie di installazioni, attività e letture per esplorare il mondo orale. Anche presentando, come ha fatto l'eclettico artista, una protesi fatta apposta per il sesso orale.

Kuang-Yi Ku lavora con i dentisti da oltre sei anni ormai e il suo obiettivo è quello, appunto, di esplorare funzionalità che vanno oltre a quelle 'classiche' del cavo orale, cioè masticazione, pronuncia ed estetica. "C'è un'altra funzione, quella sessuale - dice l'artista - che non viene mai menzionata nei libri di testo. Io faccio parte della comunità gay e mi sono reso conto che le facoltà di Medicina sono ancora governate da sistemi molto patriarcali, seri, tradizionali, soprattutto in Asia. Quindi ho voluto lavorare in questo senso".

Invece di curare solo le malattie odontoiatriche, secondo l'artista, i dentisti dovrebbero anche fornire strumenti per migliorare le altre funzionalità della bocca. Come quella del dare piacere al proprio partner maschile. Per questo Kuang-Yi Ku ha immaginato una protesi di silicone che possa aiutare allo scopo: i visitatori del workshop sono apparsi tutti molto stupiti e anche abbastanza imbarazzati, racconta oggi il 'New Scientist'. "Ero solo curioso" è stata la risposta generale alle domanda se avessero intenzione di utilizzare davvero la nuova trovata.

8 novembre 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us