Salute

Sesso: insoddisfatta 1 donna italiana su 3, lui invece si accontenta

Roma, 17 nov. (AdnKronos Salute) - Lei non si accontenta, lui fa orecchie da mercante e, messo alle strette, opta per lo scaricabarile. Le italiane a letto sono meno soddisfatte rispetto agli uomini ma, più consapevoli, pensano che sia un problema di coppia e vorrebbero trovare soluzioni; 'lui' invece si accontenta e, in caso di disturbi, mette la testa sotto la sabbia e non ne vuole parlare. Solo un'italiana su tre è infatti soddisfatta della propria vita sessuale, quattro uomini su dieci invece si dichiarano contenti, perfino se c'è un disturbo come la disfunzione erettile, che riguarda oltre 3 milioni di italiani. È questa la fotografia delle coppie italiane fra le lenzuola, scattata da un'indagine presentata in occasione del XI congresso nazionale della Società italiana di andrologia medica e medicina della sessualità (Siams), che si è chiuso a Cagliari.

I dati rivelano che 13 milioni di donne, cioè una su tre, sono insoddisfatte della propria vita sessuale mentre 11 milioni di italiani dichiarano di non sentirsi appagati a letto. Si fa finta di nulla perfino in presenza di disturbi come la disfunzione erettile, che riguarda oltre 3 milioni di uomini: in due casi su tre affermano di essere soddisfatti, mentre oltre il 60% delle loro partner è scontenta. Spesso poi gli uomini non intendono affrontare il problema con un medico, tanto che il 20% ritiene giusto evitare di parlarne, il 25% addirittura crede che sia lei a dover trovare soluzioni. L'unico terreno d'incontro è la caratteristica principale che dovrebbe avere il farmaco ideale contro la disfunzione erettile: oltre la metà degli uomini e delle donne vorrebbe che funzionasse entro mezz'ora.

L'indagine è stata realizzata da Datanalysis intervistando oltre 3.000 uomini e donne, di età compresa tra i 18 e i 65 anni, rappresentativi della popolazione generale. "I risultati dipingono uomini e donne con una consapevolezza diversa del benessere sessuale e di ciò che vorrebbero dai rapporti - spiega Mario Maggi, presidente Siams e ordinario di Endocrinologia all'Università di Firenze - Le donne oggi si rendono conto che un disturbo di lui può avere ripercussioni anche sul proprio benessere e vogliono cercare soluzioni: la disfunzione erettile, uno dei disturbi sessuali più comuni che spesso si associa ad anorgasmia nella partner, è ritenuta un problema della coppia da affrontare in due dal 57% delle donne e appena dal 22% degli uomini".

Colpisce, poi, la mancanza di dialogo: "In caso di disfunzione erettile - spiega l'esperto - il 20% degli uomini non vuole parlarne affatto mentre il 95% delle donne ritiene sia un problema da affrontare.

E c'è perfino un 25% di uomini secondo cui è giusto che a trovare una soluzione sia soltanto lei, auto-assolvendosi da ogni responsabilità". I dati indicano che il 75% degli uomini pensa di dover andare da solo dal medico mentre il 59% delle donne vorrebbe accompagnare il partner, per discutere del disturbo come di un problema di coppia.

"Nuovamente, si sottolinea la diversa consapevolezza dei disturbi sessuali di uomini e donne - osserva ancora Maggi - Le donne hanno capito che una sessualità appagante è tale solo se entrambi i componenti della coppia sono sereni e soddisfatti e se gli eventuali disturbi vengono affrontati in due, cercando soluzioni dal medico; gli uomini tendono a fare finta di niente, uno su dieci addirittura abbandona del tutto il sesso e nella metà dei casi proprio per la sua incapacità di avere rapporti adeguati. Del resto sappiamo che pochi prendono l'iniziativa di andare dal medico, pochissimi per una scelta autonoma: in un caso su due è la partner a esprimere il bisogno di cura e a convincere lui".

L'unico elemento su cui entrambi i sessi sono d'accordo è la caratteristica principale che dovrebbe avere il farmaco ideale contro la disfunzione erettile: oltre la metà degli uomini e delle donne ritiene importante che agisca velocemente, al massimo entro mezz'ora. "Da circa otto mesi è disponibile in Italia un nuovo farmaco, avanafil, che ha proprio questa peculiarità e può aiutare le coppie a ritrovare la serenità sessuale - spiega Maggi - Consente infatti di avere un rapporto già entro 15 minuti dall'assunzione, svincolando il paziente dalla necessità di pianificare con anticipo la sessualità o peggio ancora fare aspettare la partner. Inoltre ha un'efficacia costante, che si mantiene per oltre 6 ore: questo basta a 'coprire' una notte d'amore, dando al paziente la libertà e la naturalezza nel rapporto".

17 novembre 2014 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us