Salute

Sensore del respiro salva i piloti quando scende l'ossigeno in cabina

Individua i composti organici volatili esalati e monitora se sta insorgendo l'ipossia

Roma, 2 nov. (AdnKronos Salute) - Un improvviso calo di ossigeno nella cabina di un aereo è l'incubo dei piloti e dei passeggeri. Può accadere infatti senza che nessuno si accorga in tempo dell'arrivo dell'ipossia, una condizione patologica determinata dalla carenza di ossigeno che compromette l'attenzione, il controllo sulle azioni e le risposte. Nel caso avvenga in cabina, il pericolo di un incidente è molto alto. Ora un sensore sviluppato da un team della Wright-Patterson Air Force Base di Dayton (Ohio), grazie alle tecnologie della medicina aerospaziale, è in grado di segnalare il verificarsi dell'ipossia e dare l'allarme ai piloti.

Gli aerei - riporta il 'New Scientist' - sono già dotati di sensori che monitorano l'ossigeno "ma questi non possono aiutare se l'equipaggio è già stato colpito dall'ipossia", afferma Thomas Smith specializzato in medicina aerospaziale dell'Università di Oxford. Non sempre ci si può accorgere di essere vittime dell'ipossia: se la pressione dell'aria scende improvvisamente, come può accadere nelle manovre militari, anche i piloti addestrati per individuare l'insorgere dell'ipossia possono avere poco tempo per agire prima di perdere conoscenza.

Il nuovo sensore è grado di intercettare e misurare i livelli di alcune sostanze chimiche, composti organici volatili (Cov), presenti nel respiro esalato dall'organismo. Il team di ricercatori ha testato il sensore su alcuni volontari durante una simulazione in cui venivano abbassati i livelli di ossigeno. Ebbene, il dispositivo ha identificato l'insorgenza dell'ipossia. In questo modo i volontari sono stati avvertiti in tempo reale e hanno reagito prontamente.

2 novembre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us