Salute

Sensore del respiro salva i piloti quando scende l'ossigeno in cabina

Individua i composti organici volatili esalati e monitora se sta insorgendo l'ipossia

Roma, 2 nov. (AdnKronos Salute) - Un improvviso calo di ossigeno nella cabina di un aereo è l'incubo dei piloti e dei passeggeri. Può accadere infatti senza che nessuno si accorga in tempo dell'arrivo dell'ipossia, una condizione patologica determinata dalla carenza di ossigeno che compromette l'attenzione, il controllo sulle azioni e le risposte. Nel caso avvenga in cabina, il pericolo di un incidente è molto alto. Ora un sensore sviluppato da un team della Wright-Patterson Air Force Base di Dayton (Ohio), grazie alle tecnologie della medicina aerospaziale, è in grado di segnalare il verificarsi dell'ipossia e dare l'allarme ai piloti.

Gli aerei - riporta il 'New Scientist' - sono già dotati di sensori che monitorano l'ossigeno "ma questi non possono aiutare se l'equipaggio è già stato colpito dall'ipossia", afferma Thomas Smith specializzato in medicina aerospaziale dell'Università di Oxford. Non sempre ci si può accorgere di essere vittime dell'ipossia: se la pressione dell'aria scende improvvisamente, come può accadere nelle manovre militari, anche i piloti addestrati per individuare l'insorgere dell'ipossia possono avere poco tempo per agire prima di perdere conoscenza.

Il nuovo sensore è grado di intercettare e misurare i livelli di alcune sostanze chimiche, composti organici volatili (Cov), presenti nel respiro esalato dall'organismo. Il team di ricercatori ha testato il sensore su alcuni volontari durante una simulazione in cui venivano abbassati i livelli di ossigeno. Ebbene, il dispositivo ha identificato l'insorgenza dell'ipossia. In questo modo i volontari sono stati avvertiti in tempo reale e hanno reagito prontamente.

2 novembre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Oggi il presidente ucraino Zelensky, ieri l'imperatore Claudio, la contessa-guerriera Caterina Sforza, il sindacalista Lech Walesa, il sovrano Giorgio VI... Tutti leader per caso (o per forza) che le circostanze hanno spinto a mettersi in gioco per cambiare il corso della Storia. E ancora: nella Urbino di Federico da Montefeltro, un grande protagonista del Rinascimento; 30 anni fa, la morte di Giovanni Falcone a Capaci; lo scandalo Watergate che costrinse il presidente Nixon alle dimissioni; i misteri, mai risolti, attorno all'omicidio di Giovanni Borgia.

ABBONATI A 29,90€

Il mare è vita eppure lo stiamo sfruttando e inquinando rischiando il collasso dell’ecosistema globale. Per salvarlo dobbiamo intervenire. Come? Inoltre: perché è difficile prendere decisioni; esiste l'archivio globale dei volti; come interagire con complottisti e negazionisti; perché i traumi di guerra sono psicologicamente pesanti.

ABBONATI A 31,90€
Follow us