Salute

Sensore del respiro salva i piloti quando scende l'ossigeno in cabina

Individua i composti organici volatili esalati e monitora se sta insorgendo l'ipossia

Roma, 2 nov. (AdnKronos Salute) - Un improvviso calo di ossigeno nella cabina di un aereo è l'incubo dei piloti e dei passeggeri. Può accadere infatti senza che nessuno si accorga in tempo dell'arrivo dell'ipossia, una condizione patologica determinata dalla carenza di ossigeno che compromette l'attenzione, il controllo sulle azioni e le risposte. Nel caso avvenga in cabina, il pericolo di un incidente è molto alto. Ora un sensore sviluppato da un team della Wright-Patterson Air Force Base di Dayton (Ohio), grazie alle tecnologie della medicina aerospaziale, è in grado di segnalare il verificarsi dell'ipossia e dare l'allarme ai piloti.

Gli aerei - riporta il 'New Scientist' - sono già dotati di sensori che monitorano l'ossigeno "ma questi non possono aiutare se l'equipaggio è già stato colpito dall'ipossia", afferma Thomas Smith specializzato in medicina aerospaziale dell'Università di Oxford. Non sempre ci si può accorgere di essere vittime dell'ipossia: se la pressione dell'aria scende improvvisamente, come può accadere nelle manovre militari, anche i piloti addestrati per individuare l'insorgere dell'ipossia possono avere poco tempo per agire prima di perdere conoscenza.

Il nuovo sensore è grado di intercettare e misurare i livelli di alcune sostanze chimiche, composti organici volatili (Cov), presenti nel respiro esalato dall'organismo. Il team di ricercatori ha testato il sensore su alcuni volontari durante una simulazione in cui venivano abbassati i livelli di ossigeno. Ebbene, il dispositivo ha identificato l'insorgenza dell'ipossia. In questo modo i volontari sono stati avvertiti in tempo reale e hanno reagito prontamente.

2 novembre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us