Salute

Una barriera protegge il cervello se l’intestino si infiamma

Scoperto un meccanismo che impedisce l'infiammazione del sistema nervoso centrale. Ma l'alterazione dell'asse intestino-cervello genera ansia e depressione.

Una ricerca italiana pubblicata su Science descrive un importante meccanismo biologico che lega salute del nostro intestino a quella del cervello. Questo meccanismo si attiva in presenza di certe malattie intestinali, per impedire che l'infiammazione si propaghi al sistema nervoso centrale.

C'è un "però"... Il rovescio della medaglia è che lo stesso fenomeno sembra responsabile anche di manifestazioni come la depressione e l'ansia, che sono spesso associate a patologie infiammatorie croniche dell'intestino.

Lo studio, coordinato da Maria Rescigno, capo del Laboratorio di immunologia delle mucose e microbiota di Humanitas (Milano), si è concentrato sul plesso coroideo, una struttura cerebrale che contribuisce a filtrare le sostanze contenute nel sangue, impedendo a quelle nocive di raggiungere il sistema nervoso.

I risultati. I ricercatori hanno documentato che, in presenza di molecole infiammatorie, il filtro serra le maglie per proteggere il cervello. Queste molecole, normalmente assenti, penetrano nei vasi quando malattie come il morbo di Chron o la colite ulcerosa rendono più permeabile la barriera che separa l'intestino dal sistema circolatorio.

Lo studio ha anche confermato quanto una corretta comunicazione fra intestino e cervello sia delicata e importante per il nostro benessere. Esperimenti su modelli animali hanno infatti dimostrato che, pur proteggendo il sistema nervoso, la chiusura del "cancello" che mette in comunicazione il cervello e l'intestino determina comportamenti ansiosi e problemi di memoria.

22 ottobre 2021 Margherita Fronte
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us