Salute

Scoperta la 'firma molecolare' spia di risposta ai vaccini

Milano, 30 dic. (AdnKronos Salute) - In tempo di influenza, nuove intuizioni su come gli esseri umani rispondono alla vaccinazione. A pubblicare la scoperta di una firma molecolare che potrebbe aiutare a identificare le persone a rischio di una risposta negativa è uno studio pubblicato online questa settimana su 'Nature Immunology'. Il lavoro è stato condotto dai ricercatori del King's College di Londra su oltre un centinaio di 'cavie umane'.

Adrian Hayday e i suoi colleghi hanno immunizzato 178 soggetti sani con un vaccino per l'influenza suina causata dal virus pandemico H1N1, che conteneva un composto aggiuntivo destinato a potenziare le risposte immunitarie. I ricercatori hanno poi misurato centinaia di parametri che influenzano la capacità di risposta del sistema immunitario umano. Così si è visto che entro 24 ore tutti i volontari hanno mostrato profondi cambiamenti nelle frequenze dei globuli bianchi circolanti, nonché in geni e proteine ​​espressi da queste cellule, rispetto allo stato pre-vaccinazione. Gli studiosi hanno trovato notevoli differenze tra i volontari più giovani (

Nel 20% dei partecipanti che hanno riportato reazioni avverse alla vaccinazione, inoltre, gli autori rilevato una firma pre-vaccinazione correlata con una maggiore frequenza di cellule B immature nel sangue. Le cellule B sono responsabili della produzione di molecole anticorpali. Gli autori hanno scoperto che gli auto-anticorpi erano già presenti nei campioni ottenuti da questi soggetti per il resto sani prima di essere immunizzati, il che ha suggerito questa condizione pre-esistente potrebbe aver contribuito alla reazione avversa sperimentata da queste persone. E potrebbe indicare un maggior rischio di sviluppare una malattia autoimmune in futuro.

31 dicembre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us