Salute

Scoperta la causa della dislessia?

Secondo una nuova ricerca pubblicata su Science, un problema di connessioni cerebrali sarebbe all'origine della difficoltà dei dislessici nella lettura, nell'elaborazione del linguaggio parlato e quindi nell'apprendimento.

Fino a oggi si è ipotizzato che la dislessia - disturbo neurologico caratterizzato da difficoltà di lettura e scrittura - fosse causata dall'incapacità del cervello di decodificare determinate ed elementari rappresentazioni fonetiche (i suoni) del linguaggio (per esempio la lettera b o la d).

Un nuovo studio, invece, ipotizza che alla base di questo disturbo ci sarebbe una scarsa comunicazione tra le diverse aree del cervello deputate all'elaborazione del linguaggio.

Test linguistici
Bart Boets dell’Università Cattolica di Leuven (Belgio) ha recentemente pubblicato sulla rivista scientifica Science il risultato del suo esperimento basato su una serie di test linguistici su ripetizioni e comprensione di fonemi su 45 soggetti, dei quali 23 dislessici. Utilizzando la risonanza magnetica per vedere le immagini in 3D dell'attività cerebrale, il ricercatore ha rilevato che il grado di connettività tra le regioni deputate al linguaggio era diverso nei due gruppi: nei dislessici, infatti, risultava più scarsa la comunicazione tra regione frontale e regione temporale.

Nuove cure
Secondo Guinevere Eden del Centro per lo Studio dell'apprendimento presso la Georgetown University di Washington DC «questo studio è importante per elaborare nuove strategie di intervento per correggere la dislessia». Aggiunge Boets: «Si potrebbe intervenire con interventi comportamentali, ma si potrebbero anche utilizzare tecniche di stimolazione cerebrale non invasive, come la stimolazione magnetica transcranica (tecnica non invasiva di stimolazione elettromagnetica del tessuto cerebrale).

I numeri
La dislessia colpisce dal 5-10% della popolazione di Regno Unito e Stati Uniti. In Europa, tra i bambini con disturbo dell’attenzione, i dislessici rappresentano una percentuale compresa tra il 33 e il 45%. Secondo l'Associazione italiana dislessia, in Italia si contano 350 mila alunni italiani dai sei ai 18 anni.

11 dicembre 2013 Fabrizia Sacchetti
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Albert Einstein amava la vita, la fisica e odiava le regole. Osteggiato in patria e osannato nel mondo, vinse molte battaglie personali e scientifiche. A cento anni dal Nobel, il ritratto del più
grande genio del Novecento che ha rivoluzionato le leggi del tempo e dello spazio. E ancora: la storia di Beppe Fenoglio, tra scrittura e Resistenza; l'impresa di Champollion, che 200 anni fa decodificò la stele di Rosetta e svelò i segreti degli antichi Egizi; contro il dolore, la fatica, la noia: le droghe naturali più usate nel corso dei secoli.

ABBONATI A 29,90€

Il sonno è indispensabile per rigenerare corpo e mente. Ma perché le nostre notti sono sempre più disturbate? E a che cosa servono i sogni? La scienza risponde. E ancora: pregi e difetti della carne, alimento la cui produzione ha un grande impatto sul Pianeta; l'inquinamento e le controindicazioni dell’energia alternativa per gli aerei; perché ballare fa bene (anche) al cervello. 

ABBONATI A 31,90€
Follow us