Salute

Scivolone sessista, Nobel Tim Hunt si dimette

Non sono bastate le scuse

Roma, 11 giu. (AdnKronos Salute/Dpa) - Le dichiarazioni sessiste sui problemi legati alla presenza di donne nei laboratori scientifici sono costate il posto al Nobel britannico per la Medicina Tim Hunt. Lo scienziato di 72 anni si è infatti dimesso dall'University College di Londra, dove era professore onorario di Scienze della vita, "in seguito ai commenti fatti sulle donne nella scienza alla World Conference of Science Journalist, il 9 giugno". Lo afferma l'Ucl.

"Lasciatemi raccontare dei miei problemi con le ragazze - aveva detto il Nobel - Tre cose accadono quando sono in laboratorio: ti innamori di loro, si innamorano di te, e quando le critichi piangono". Le sue dimissioni sono "compatibili con il nostro impegno a favore dell'uguaglianza di genere", rileva l'ateneo, ricordando di essere stata "la prima università in Inghilterra ad ammettere le studentesse con le stesse regole dei maschi".

Non sono dunque bastate le scuse da parte di Hunt che, parlando con il programma Today della Bbc, aveva affermato di essere "veramente dispiaciuto di avere detto quello che ho detto", aggiungendo che è stata "una cosa molto stupida farlo in presenza di tutti quei giornalisti". Il suo, ha affermato, voleva essere "un commento ironico, leggero", ma è stato "interpretato tremendamente sul serio dal mio pubblico". "Mi sono innamorato in laboratorio - ha raccontato - e persone si sono innamorate di me ed è molto dannoso per la scienza, perché è terribilmente importante che in un laboratorio le persone siano in condizioni di parità. Ho scoperto che questi coinvolgimenti emotivi rendono la vita molto difficile".

11 giugno 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La vita, privata e politica, di Winston Churchill, il grande statista inglese che ha salvato il mondo dalla follia di Hitler. Il segreto della sua forza, le – non poche – debolezze, l'infanzia e i talenti dell'inquilino più famoso di Downing Street. E ancora: come nel 1021 il vichingo Leif Eriksson “scoprì” l'America; nella Vienna di Klimt; tutti gli inquilini del Quirinale; Tangentopoli e la fine della Prima Repubblica.

ABBONATI A 29,90€

Il lockdown e la rivoluzione digitale stanno cambiando il nostro modo di curarci. Ecco come gestire al meglio televisite e bit-terapie. Inoltre, gli impianti nucleari di nuova generazione; la prima missione del programma Artemis che ci riporterà sulla Luna; i vaccini e le infinite varianti del Coronavirus

ABBONATI A 31,90€
Follow us