Salute

Sanità: Unicef, in aumento attacchi a scuole e ospedali in zone di conflitto

Roma, 19 mag. (AdnKronos Salute) - Secondo un'analisi dell’Unicef, lanciata a poche ore dal World Humanitarian Summit, in media ogni giorno 4 scuole o ospedali sono attaccati o occupati da gruppi e forze armate. "Gli attacchi contro le scuole e gli ospedali durante un conflitto sono in allarmante e terribile crescita - è l'allarmata nota di Afshan Khan, direttore dei programmi di emergenza dell'Unicef - I colpi diretti e intenzionali a queste strutture e al personale medico e scolastico sono crimini di guerra. I governi e gli altri attori devono proteggere le scuole e gli ospedali secondo le leggi del diritto internazionale e le leggi del diritto internazionale umanitario, e gli Stati devono sottoscrivere il proprio impegno nella Dichiarazione sulle scuole sicure".

Gli attacchi contro le scuole e gli ospedali rappresentano una delle sei gravi violazioni contro i bambini identificate dal Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, scrive l'organizzazione Onu. L'ultimo Rapporto del segretario generale delle Nazioni Unite sui bambini e i conflitti armati ha documentato oltre 1.500 episodi di attacchi o di utilizzo per scopi militari di scuole e ospedali nel 2014, tra cui: in Afghanistan 163 suole e 38 strutture sanitarie sono state attaccate; in Siria sono stati registrati 60 attacchi a strutture scolastiche, 9 casi di scuole utilizzate per uso militare e 28 attacchi a strutture sanitarie; in Yemen 92 scuole sono state utilizzate per fini militari da gruppi e forze armate; in Sud Sudan si sono verificati 7 attacchi a scuole e 60 episodi di utilizzo delle scuole per scopi militari; nello Stato della Palestina sono stati 543 gli attacchi che hanno distrutto o danneggiato le strutture sanitarie e 3 sono gli attacchi documentati a scuole di Israele; in Nigeria, secondo le autorità dell'istruzione nel Nordest del Paese, 338 scuole sono state distrutte o danneggiate tra il 2012 e il 2014.

19 maggio 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us