Salute

Sanità: sindacati medici, stato agitazione per scarsi fondi a contratto

Bene aumento Fondo ma chiediamo adeguamento, altrimenti sciopero a metà novembre

Roma, 19 ott. (AdnKronos Salute) - "Dichiariamo lo stato di agitazione senza escludere, in mancanza di risposte soddisfacenti, uno sciopero per metà novembre". Ad annunciarlo Costantino Troise, segretario nazionale Anaao-Assomed, oggi a Roma in occasione di una conferenza stampa in cui le organizzazioni sindacali dei medici e dei dirigenti sanitari del Ssn (Anaao-Assomed, Cimo, Aaroi-Emac, Fp Cgil Medici e Dirigenti sanitari, Fvm, Fassid, Cisl Medici, Fesmed, Anpo-Ascoti-Fials Medici, Uil Fpl Medici) hanno espresso le loro valutazioni sulla legge di Bilancio 2017.

Il giudizio sulla manovra, ha spiegato Troise, "è a due facce: positivo per il finanziamento del sistema con 113 mld di euro, ed è la prima volta che si mantiene l'impegno assunto nel Def, anche se la spesa pubblica italiana per la sanità è ancora al di sotto della media Ue e la più bassa tra i Paesi del G7 (l'Olanda stanzia il doppio, la Francia 194 mld); interlocutorio per quanto riguarda l'occupazione; ma purtroppo negativo per il finanziamento del contratto dei medici, scaduto da 7 anni e per cui i nostri conti segnalano un aumento di soli 115 euro lordi".

Per il rinnovo dei contratto per il pubblico impiego la legge di Bilancio stanzia 1,9 mld di euro e secondo le stime dei sindacati all'intero comparto sanità arriverebbero 400 milioni, inclusi 153 mln per i medici.

La cifra adeguata che i medici ipotizzano "potrebbe essere quella prevista dal precedente contratto - ha detto Carmine Gigli, presidente di Fesmed - compresa fra 250 e 350 euro".

I sindacati chiedono dunque "un incontro con il ministro della Salute - ha aggiunto Troise - chiarezza e adeguamento del finanziamento contrattuale con risorse certe e incrementali per valorizzare il merito, cosa impossibile a costo zero. E 100 euro sono costo zero. Finché non vedremo l'articolato comunque non possiamo avere numeri certi".

Necessari, secondo i sindacati, anche emendamenti alla legge di Bilancio volti a sopprimere norme degli anni precedenti che "portano via risorse aggiuntive" al salario: "640 mln di euro tagliati in 6 anni, pari a 628 euro a testa", denunciano. Mentre alle Regioni viene chiesta la revisione dei fondi contrattuali applicando la legge 122/2010. ‎Più chiarezza viene sollecitata anche sui tempi e sui modi per la stabilizzazione dei precari e le nuove assunzioni annunciati nei giorni scorsi.

19 ottobre 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us