Salute

Sanità: report Cergas, spending review ha colpito duro risorse e hi-tech

Crescono partnership pubblico-privato per superare gap investimenti

Roma, 6 giu. (AdnKronos Salute) - "Le politiche di contenimento sono state particolarmente dure sul lato delle risorse per gli investimenti e per il rinnovo infrastrutturale e tecnologico, proprio per cercare di salvaguardare il più possibile i livelli storici di spesa corrente. Questo ha determinato, oltre a una decrescita progressiva della spesa annua per investimenti da parte delle aziende del Servizio sanitario nazionale, un robusto aumento della quota autofinanziata per investimenti per le aziende del Ssn, con una media del 40% sul totale, pur con l'onere di doverle ammortizzare al 100% in un anno". Lo sottolinea il rapporto Oasi 2015, Osservatorio sulle aziende e sul sistema sanitario italiano, realizzato dal Cergas dell'Università Bocconi di Milano e presentato oggi a Roma all'Inmi Spallanzani.

"Le aziende del Sud dimostrano minore capacità imprenditoriale sul piano amministrativo e minore solidità economico-finanziaria - prosegue il report - non riuscendo a finanziare quote di investimenti e quindi riducendo ancora più significativamente i medesimi. Questo determina un aumento dell'obsolescenza media del parco tecnologico del Ssn, che è oggi pari al 75% relativamente al periodo 2008-13. Per ovviare a questo 'gap' di risorse per investimenti, le Regioni più forti hanno utilizzato estensivamente forme di partnership pubblico-privato (Ppp)".

"La metà dei grandi investimenti di rinnovo o sviluppo infrastrutturale ospedaliero nel Ssn sono avvenute con il metodo Ppp. Tuttavia - osservano gli esperti - forme di partnership sono concentrate in quattro regioni (Lombardia, Veneto, Toscana ed Emilia Romagna), mentre le restanti hanno fatto ricorso al tradizionale strumento dell'appalto".

Secondo quanto emerge dal rapporto Cergas, le esperienze di partnership pubblico-privato "hanno avuto il merito di riuscire rapidamente a raggiungere gli obiettivi infrastrutturali predefiniti. Hanno comportato, però, maggiori oneri finanziari rispetto a forme tradizionali di accesso al credito. Inoltre, hanno determinato contratti di servizio per funzioni non core dal pesante strascico negativo: costi eccessivi, scarsa flessibilità, scarsa marginalità per gli erogatori dei servizi; questi ultimi, quindi, hanno difficoltà a rivedere i contratti per soddisfare le esigenze emergenti delle aziende sanitarie pubbliche".

"Forse alcune lezioni sono state ora apprese, come l'esigenza di partnership con oggetti più chiari e definiti - si evidenzia nell'indagine - Inoltre, è necessario migliorare l'interscambio informativo tra le parti. Tuttavia, il tempo impiegato dal Servizio sanitario nazionale a stratificare queste competenze è stato eccessivo per un sistema che dovrebbe essere integrato e apprendere rapidamente dai contesti regionali. Anche in questo caso, è mancata una rete di centri di competenza che fungesse da accumulatore e diffusore di esperienze e saperi tecnici in maniera organica e strutturata per conto del Ssn".

6 giugno 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us