Salute

Sanità: poche spese per i 9 mesi ma primo anno bebé costa fino 14 mila euro

L'ostetrica, da istituzioni campagne allattamento seno e reti di mamme per far risparmiare

Roma, 20 ott. (AdnKronos Salute) - I figli costano cari, come ha spiegato lo stesso premier Matteo Renzi, annunciando il bonus bebè da 80 euro al mese alle neomamme. E le famiglie cominciano a capirlo bene appena dopo la nascita del bambino. Se infatti il sistema sanitario nazionale garantisce un 'pacchetto' gratuito per il controllo della gravidanza - a chi sceglie esclusivamente il servizio pubblico - le cose cambiano dopo il parto. Secondo i dati del'Osservatorio nazionale Federconsumatori, aggiornati ad aprile 2014, la spesa per i primi 12 mesi - considerata la più impegnativa per i genitori - può variare da un minimo di 6.766 euro a 14.427 euro, con un aumento di circa il 3% rispetto al 2013.

La cifra si ottiene addizionando i costi (minimi e massimi) dei diversi prodotti necessari, circa 22 voci, che vanno dal passeggino alla culla, passando per lo sterilizzatore e le pappe. E non si tratta delle uniche spese. Se infatti si aggiungono i costi pre-gravidanza non rimborsati dal Ssn (test di gravidanza, analisi del sangue, visite ed ecografie, acido folico, abbigliamento e varie) bisogna aggiungere, sempre secondo le rilevazioni di Federconsumatori, altri 2.000 euro circa. E se la mamma lavora, il prezzo del nido o della baby sitter che può essere piuttosto variabile, ma difficilmente inferiore ai 400 euro.

Le spese, inoltre, possono aumentare notevolmente se si sceglie l'assistenza privata. In gravidanza, per esempio, le italiane ricorrono nella maggior parte dei casi al ginecologo di fiducia, in 8 casi su 10, pagando le visite di tasca propria. Così come pagano le eventuali analisi ed ecografie non previste dal protocollo Ssn prescritte dal medico. Ma è "dopo la nascita che il peso economico si sente particolarmente - spiega all'Adnkronos Salute Maria Grazia Pellegrini, ostetrica capo del Fatebenefratelli Isola Tiberina di Roma - Non a caso molti Paesi nordici prevedono un regalo alle mamme, uno scatolone che in molti casi diventa anche culla, con tutti i prodotti necessari per cominciare". Ma, per l'esperta, "molto si può fare per tagliare i costi con una buona informazione sull'allattamento al seno e aiutando le mamme a fare rete".

Il costo del latte in polvere, ad esempio, "è notevole. Eppure l'allattamento al seno, che è anche la migliore opzione per la salute del bambino e della mamma, è praticamente a costo zero. Il problema è che bisognerebbe fare di più per informare e sostenere le donne che allattano". Anche i pannolini rappresentano "una grande spesa e la situazione non migliora di molto anche se si scelgono quelli ecologici da lavare", dice l'ostetrica.

Tanto, invece, "si potrebbe fare - aggiunge Pellegrini - promuovendo la rete delle mamme. E questo è un compito che i consultori potrebbero svolgere. In questo modo si potrebbe favorire lo scambio virtuoso di oggetti - passeggini, culle, scalda biberon eccetera - tra famiglie, riducendo spese importanti. Così come una buona informazione potrebbe aiutare i genitori ad essere meno schiavi della pubblicità, a capire, per esempio, che non hanno bisogno di creme e cremine per la salute del loro bambino, risparmiando moltissimo".

20 ottobre 2014 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us