Salute

Sanità: Oms, più supporto tecnico a Stati su leggi per copertura universale

Proposte per migliorare la capacità dei Governi di realizzare sistemi per cure accessibili a tutti

Roma, 23 ago. (AdnKronos Salute) - Creare un ambiente giuridico favorevole alla copertura sanitaria universale nei diversi Paesi. E' la proposta, contenuta nell'ultimo Bollettino dell'Organizzazione mondiale della sanità, di un gruppo di esperti secondo i quali il compito dell'organismo internazionale è anche fornire un supporto adeguato per aiutare gli Stati a elaborare leggi sanitarie nazionali per un servizio universalistico, che siano anche più semplici da comprendere, seguire e da valutare.

Fino ad oggi - si spiega nel Bollettino - non c'è stato un avanzamento deciso dei quadri giuridici nazionali per quanto riguarda l'obiettivo della copertura universale. Da tempo l'Oms invita i Paesi membri ad attuare politiche sanitarie adeguate alla realizzazione di questo obiettivo. Azioni, cioè, che realizzino l'equità, l'efficienza, la qualità dei servizi e la protezione dai rischi finanziari. E il rafforzamento del sistema sanitario attraverso la legislazione è, in questo senso, essenziale. Alcuni Governi hanno già utilizzato con successo il quadro normativo per sostenere gli obiettivi di copertura sanitaria universale - tra questi Brasile, Cile, Colombia, Cuba, Messico, Perù, Venezuela, l'Uruguay - introducendo il diritto alla salute nella loro legislazione, in virtù del quale i cittadini possono chiedere l'accesso allargato ai servizi sanitari.

Ma in generale, ad oggi non è mai stata fatta una valutazione sistematica sulla compatibilità dei quadri giuridici nazionali con l'obiettivo della sanità universalistica. Per rispondere alle richieste di supporto degli Stati in questo campo l'Oms offre un supporto tecnico specializzato anche attraverso consigli e orientamenti in materia di riforme.

23 agosto 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Settant’anni fa agli italiani arrivò un regalo inaspettato: la televisione. Quell’apparecchio – che pochi potevano comprare e quindi si vedeva tutti insieme – portò con sè altri doni: una lingua in comune, l’intrattenimento garantito, le informazioni da tutto il mondo. Una vera rivoluzione culturale e sociale di cui la Rai fu indiscussa protagonista. E ancora: i primi passi della Nato; i gemelli nel mito e nella società; la vita travagliata, e la morte misteriosa, di Andrea Palladio; quando, come e perché è nato il razzismo; la routine di bellezza delle antiche romane.

ABBONATI A 29,90€

I gemelli digitali della Terra serviranno a simularne il futuro indicando gli interventi più adatti per prevenirne i rischi ambientali. E ancora, le due facce dell’aggressività nella storia dell’evoluzione umana; com’è la vita di una persona che soffre di balbuzie; tutti gli strumenti che usiamo per ascoltare le invisibili onde gravitazionali che vengono dall’alba dell’universo; le pillole intelligenti" che dispensano farmaci e monitorano la salute del corpo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us