Salute

Sanità: Oms, mai così elevati i bisogni da emergenze umanitarie

Necessari oltre 2 miliardi di dollari per garantire assistenza in 30 Paesi

Roma, 7 apr. (AdnKronos Salute) - I bisogni sanitari dovuti alle emergenze umanitarie non sono mai stati così elevati. E' l'allarme lanciato dall'Organizzazione mondiale della sanità che quantifica il bisogno di fondi, per la stessa organizzazione e gli enti associati, in 2,2 miliardi di dollari per poter offrire quest'anno i servizi sanitari indispensabili a più di 79 milioni di persone in una trentina di Paesi a fronte di situazioni di emergenze di lunga durata, secondo il Piano d'interventi umanitari Oms 2016 pubblicato nei giorni scorsi.

L'agenzia delle Nazioni Unite collabora infatti con le organizzazioni associate per assicurare servizi d'urgenza, in particolare per la fornitura dei farmaci essenziali, dei vaccini e trattamenti per malattie come colera, morbillo, spesso in condizione di estrema difficoltà. Anche "i rischi sanitari legati alle situazioni d'urgenza non sono mai stati così elevati", spiega Bruce Aylward, direttore esecutivo ad interim del settore 'Fiammate epidemiche e urgenze sanitarie' Oms. "E la situazione si aggrava. L'impatto crescente dei conflitti prolungati, delle migrazioni forzate, del cambiamento climatico, dell'urbanizzazione non pianificata e dell'evoluzione demografica fa sì che le situazioni d'emergenza sanitaria divengano sempre più frequenti".

In Siria, per esempio, l'Oms cerca fondi per garantire i servizi sanitari necessari a 11,5 milioni di persone. E sono necessari fondi anche per far fronte alle necessità di 6,8 milioni di persone minacciate dalla peggiore siccità che colpisce l'Etiopia, dove una della priorità è salvare 400 mila bambini. Ma l'ente ginevrino dovrà rispondere anche alle nuove emergenze come quelle create da ciclone Winston alle isole Fiji a febbraio, le fiammate di malattie infettive come Zika e la febbre gialla in Angola.

7 aprile 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cent'anni fa, la scoperta del secolo: la tomba di Tutankhamon – l'unica ritrovata intatta nella Valle dei Re - svelò i suoi tesori riempendo di meraviglia gli occhi di Howard Carter prima, del mondo intero poi. Alle sepolture più spettacolari di ogni epoca è dedicato il primo piano di Focus Storia. E ancora: la guerra di Rachel Carson, la scienziata-scrittrice pioniera dell'ambientalismo; i ragazzi italiani assoldati nella Legione Straniera e mandati a morire in Indocina; Luigi Ferri, uno dei pochi bambini sopravvissuti ad Auschwitz, dopo lunghi anni di silenzio, si racconta.

ABBONATI A 29,90€

L'amore ha una scadenza? La scienza indaga: l’innamoramento può proseguire per tre anni. Ma la fase successiva (se ci si arriva) può continuare anche tutta la vita. E l'AI può dirci quanto. E ancora, Covid: siamo nel passaggio dalla fase di pandemia a quella endemica; le storie geologiche delle nostre spiagge; i nuovi progetti per proteggere le aree marine; tutti i numeri dei ghiacciai del mondo che stanno fondendo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us