Salute

Sanità: obesità costa 300 euro al giorno a paziente, Tavolo tecnico ministero

L'annuncio dei nutrizionisti Adi, recepito il senso del nostro Manifesto per l'Expo

Milano, 4 giu. (AdnKronos Salute) - "In Italia ogni paziente obeso ha un costo pari a 300 euro al giorno", e "il 93% della mortalità totale è legata alle malattie non trasmissibili fra cui patologie cardiovascolari, tumori, diabete e obesità". Tutte voci legate a problemi nutrizionali che colpiscono 17 milioni di connazionali producendo una spesa annua non inferiore ai 30 miliardi di euro, con un trend in crescita. Lucio Lucchin, past president dell'Associazione italiana di dietetica e nutrizione clinica (Adi), fotografa così le 2 facce - sanitaria ed economica - di un'emergenza ormai pandemica. Per "cercare finalmente di trovare soluzioni concrete - annuncia l'esperto - il ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha autorizzato l'avvio di un Tavolo tecnico che recepisce il senso del nostro Manifesto per Expo".

Il documento, presentato alla stampa oggi a Milano, si intitola 'Manifesto delle criticità in nutrizione clinica e preventiva per il quadriennio 2015-2018' e punta i riflettori sui 10 'nodi' da affrontare in via prioritaria "per evitare - spiega Lucchin, padre dell'iniziativa - che le malattie da cibo si trasformino in un boomerang sociale. Pensiamo solo che, in termini di aggravio economico a livello mondiale, la sola obesità si colloca al terzo posto dopo il fumo di sigaretta e le guerre e il terrorismo. Così abbiamo messo nero su bianco 'Le prime 10 sfide italiane'", come vengono chiamate nel rapporto patrocinato da Padiglione Italia, elaborato e sottoscritto da 19 società scientifiche, 12 università, 6 Fondazioni e centri di ricerca, e 5 associazioni di cittadini e pazienti. "Un network molto bello e costruttivo, forse il primo così ampio nato in Italia", sottolinea il presidente di Adi, Antonio Caretto.

"Le problematiche nutrizionali - avverte Caretto - anche nel nostro Paese hanno un peso sanitario ed economico fortissimo e in crescita, che va però affrontato con un lavoro multidisciplinare in grado di coinvolgere tutti gli attori del sistema a più livelli: medico, ma anche socio-culturale. In un momento di recessione che obbliga a razionalizzare gli investimenti - prosegue l'esperto - ci è sembrato importante centrare le problematiche prioritarie su cui puntare le risorse disponibili, e inquadrarle in un Manifesto per dare loro una base scientifica".

Se da un lato il documento si rivolge alle Istituzioni, dall'altro è destinato ai cittadini. E proprio per 'agganciarli', i promotori del Manifesto hanno colto l'occasione di Expo 2015 (la presentazione ufficiale dell'iniziativa è in programma l'8 agosto presso Padiglione Italia) e del suo slogan 'Nutrire il pianeta, energia per la vita'. "In questo periodo di crisi, mentre diminuiscono sempre di più anche i centri territoriali di dietetica e nutrizione clinica, Expo ci offre una chance per dire la nostra al grande pubblico", aggiunge il numero uno dell'Adi.

"Siamo convinti che questa Expo sia l'Expo delle famiglie - commenta Cesare Vaciago, direttore generale di Padiglione Italia - e in questo senso il tema medico che si intreccia con l'alimentazione esercita un interesse profondo e determinante".

4 giugno 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us