Salute

Sanità: maniglie aeroporti 'covo' di superbug che così viaggiano nel mondo

Scoperti patogeni resistenti sulle porte dei bagni

Roma, 2 nov. (AdnKronos Salute) - Gli aeroporti sono hub internazionali visitati da milioni di persone. Solo a London Heathrow, ad esempio, arrivano in media 205 mila persone al giorno, circa 75 milioni l'anno. Ma questi viaggiatori non sono soli: secondo uno studio pubblicato su 'Clinical Microbiology and Infection', gli aeroporti - o meglio le maniglie delle porte dei bagni - ospitano invisibili batteri resistenti, che i viaggiatori possono 'raccogliere' e diffondere nel proprio Paese, una volta tornati a casa. Insomma, chi viaggia spesso in aereo può trasformarsi in un inconsapevole untore, almeno secondo il team di Frieder Schaumburg dell'University Hospital di Munster (Germania).

I ricercatori hanno usato un approccio ingegnoso per testare la propria teoria. Ogni volta che un membro del gruppo faceva un viaggio internazionale, eseguiva un tampone sulla superficie di una porta del bagno dell'aeroporto visitato, conservandolo per poi testarlo una volta tornato in laboratorio. Lo studio dimostra che i viaggi aerei hanno il potenziale di introdurre batteri resistenti ai farmaci su superfici davvero 'a portata di mano'. E anche se i piccoli numeri dei tamponi analizzati rappresentano un limite dello studio, si può concludere che i viaggi internazionali presentano un insospettato (finora) rischio per la salute pubblica. Gli studiosi hanno 'catturato' anche lo stafiloccocco aureo resistente alla meticillina St672, un superbug originario dell'India.

"I nostri studi suggeriscono che sia stato importato in Francia dal subcontinente indiano", spiega Schaumburg. "Ma ormai quasi ogni regione geografica ha i suoi problemi con i superbug", riflette. Ecco perché "occorre una strategia unitaria per uniformare la lotta alla resistenza antimicrobica". Gli esperti pensano ai sistemi di pulizia e alle informazioni ai viaggiatori, come mezzi per arginare la diffusione di questi microscopici nemici.

Nel corso della loro ricerca, gli studiosi hanno esaminato 400 porte del bagno di 136 aeroporti in 59 Paesi. Il 60% dei campioni è stato prelevato da bagni maschili, il resto da toilette per signore. La coltura in laboratorio è durata in media 7 giorni. I campioni sono stati prelevati agli arrivi, alle partenze e nelle zone di sosta.

Ebbene, la maggior parte dei batteri 'scovati' è costituita da S. aureus, presente nel 5,5% dei campioni. Lo S. maltophilia era presente nel 2% e l'Acinetobacter baumannii è stato trovato nell'1,3% dei campioni. Gli altri batteri isolati erano per lo più enterococchi, 'spia' di contaminazione fecale. I ricercatori sottolineano comunque una buona notizia: l'assenza nell'elenco di altri patogeni molto insidiosi, come Pseudomonas aeruginosa ed enteroccocchi resistenti alla vancomicina, microrganismi questi ultimi particolarmente virulenti.

I batteri scoperti sono stati a loro volta testati, e in alcuni casi hanno mostrato una resistenza agli antibiotici.

In particolare uno S. aureus - trovato sulla porta di un bagno a Parigi - ha mostrato invulnerabilità a diversi farmaci, ma si è rivelato suscettibile ad altri antibiotici, fra cui glicopeptidi e rifampicina. Insomma, se secondo la tradizione popolare mani, mosche e maniglie sono ricettacoli di sudiciume, dalla scienza questa volta arriva una conferma, almeno per mani e maniglie.

2 novembre 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us