Salute

Sanità: malati Sla davanti Mef, 1 mld per Fondo non autosufficienti

Manifestazione sotto ministero per chiedere piu' risorse

Roma, 4 nov. (AdnKronos Salute) - "Renzi basta docce gelate, un miliardo per il fondo per la non autosufficienza". E' lo striscione che campeggia da questa mattina davanti il ministero dell'Economia e finanza (Mef) a Roma per la manifestazione promossa dal Comitato 16 Novembre onlus contro i tagli a fondo per la non autosufficienza. "Oggi spiegheremo al ministro Padoan come e' possibile trovare un mld per il Fondo, qui non deve essere fatto un favore a nessuno. Le nostre cure sono un diritto costituzionale che deve essere applicati. Parliamo di 6 mila malati di Sla, ma in Italia sono 1,8 mln i disabili gravi e gravissimi a questi vanno aggiunti gli anziani". A spiegarlo e' Mariangela La Manna, vice presidente Comitato 16 Novembre onlus.

Il presidio davanti il Mef vede in prima linea alcuni malati di Sla in carrozzina e con respiratore che ricordano con alcune foto Raffaele Pennacchio del Comitato 16 Novembre, che poco piu' di un anno fa, era il 24 ottobre 2013, mori' dopo una giornata di protesta sotto il Mef. "Ci vogliono morti perche' rappresentiamo un peso - prosegue La Manna - hanno sottratto 100 mln al Fondo nell'ultima finanziaria, noi non solo li rivogliamo ma rilanciamo la sfida con la richiesta di arrivare ad un miliardo, solo con questa cifra si possono dare assistenza e cure a tutti i malati non autosufficienti". Anche l'Associazione Coscioni e il Civico 117 dei fratelli Biviano stanno partecipando al presidio insieme al Comitato.

4 novembre 2014 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us