Salute

Sanità: Lorenzin, con +60% spesa aspettativa vita salirebbe a 85 anni

Il ministro ha illustrato il 'sistema Italia' al comitato Salute Ocse

Roma, 3 dic. (AdnKronos Salute) - "Negli ultimi 10 anni l'Italia ha ridotto la sua spesa sanitaria; tra il 2009 e il 2013 c'è stato un calo di investimenti, fino ad arrivare a un -1,6% annuale. Se incrementassimo la spesa per esempio di circa il 60% per raggiungere i livelli degli altri Paesi europei, il guadagno per l'Italia sarebbe più che evidente: raggiungeremmo il valore di 85 anni" di aspettativa di vita. A dirlo il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, che ha illustrato oggi il 'sistema Italia' intervenendo alla 18ma sessione del Comitato Salute dell'Ocse a Parigi.

Tanti i temi sul tavolo. Dall'unicità del Ssn italiano, solidaristico, universalistico, dove a tutti sono garantite cure e assistenza gratuite indipendentemente dal reddito, al problema della legislazione concorrente causa di variabilità tra i sistemi regionali sanitari. Dalla sfida dell'invecchiamento della popolazione alla risposta assistenziale e agli interventi per la presa in carico delle cronicità, fino al recente decreto sull'appropriatezza delle prescrizioni.

Ecco, secondo il ministro la 'ricetta' per la sostenibilità del Servizio sanitario nazionale: "No ai tagli lineari, eliminare gli sprechi, giusta allocazione delle risorse eliminando in appropriatezza clinica e organizzativa". In particolare le azioni sia a livello nazionale che regionale sono rivolte alla "riorganizzazione e ripensamento del sistema aziendale pubblico in una logica di valutazione e miglioramento della produttività. All'applicazione di adeguati modelli di analisi e definizione dei costi standard delle prestazioni erogate uniformi su tutto il territorio nazionale; all'investimento sulla formazione del capitale umano, la risorsa più potente che una qualsiasi organizzazione possieda, aumentandone l'attitudine a operare sulla base delle evidenze clinico-organizzative; allo sviluppo dell'Health Technology Assessment e le valutazioni di impatto economico connesse alle scelte clinico-organizzative".

Per Lorenzin, gli ambiti di possibile intervento dell'Ocse potrebbero essere "creare una piattaforma internazionale di indicatori continuamente aggiornati, facilmente interrogabile in maniera sicura; produrre linee guida ben codificate e metodologie condivise per il monitoraggio della performance dell'assistenza, del consumo di risorse e per lo sviluppo continuo della qualità; identificare i migliori strumenti di visualizzazione e diffusione dei dati sugli indicatori da utilizzare per informare i decisori".

L'ultimo pensiero del ministro è andato alle vittime degli atti di terrorismo in tutto il Mondo e in particolare a tutta la popolazione di Parigi colpita dai recenti eventi. "Investire sulla salute - ha detto - può aiutare a insegnare la cultura della vita e ad apprezzare appieno la qualità di un'esistenza solidale e pienamente condivisa. Questo, naturalmente, per le generazioni future, ma anche per quanti hanno diritto a una serena esperienza di vita in tutte le condizioni possibili e a tutte le età.

Pace per Parigi e per tutto il Mondo", ha concluso.

3 dicembre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us