Salute

Sanità: Lorenzin, campagna fertilità costata 28.000 euro, la rifacciamo gratis

Roma, 2 set. (AdnKronos Salute) - "Non è piaciuta? La facciamo nuova. E' costata 28.000 euro e chi l'ha creata la rifarà gratis. Però ha colpito nel segno dal punto di vista della comunicazione dell'evento. Spesso si fanno iniziative di prevenzione e nessuno se ne accorge. Non voglio difendere le cartoline, ma far passare i principi della prevenzione". Ad assicurarlo il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, intervenendo a 'L'aria d'estate' su La7, in merito alle polemiche sul Fertility Day.

"Chi ha fatto queste cartoline - assicura - non aveva nessuna intenzione di offendere, dietro ci dovevano essere le spiegazioni. Si trattava di un 'save the date' fatto ad agosto e la campagna si deve ancora fare. In questi giorni eravamo impegnati su ben altro e avevamo rimandato la fase di lancio. Ma siccome viviamo nella realtà prendiamo atto di una comunicazione fraintesa".

Il ministro ha ricordato che sono necessarie "politiche sulla natalità. E' un lavoro da fare da qui a 20 anni, ma la fertilità è un tema che non si può ignorare: io da ministro della Salute pongo il tema sanitario e dico che ognuno deve fare il suo. La fertilità non si cura con l'asilo nido, è un problema di salute e noi abbiamo il compito di proteggere la capacità riproduttiva degli italiani".

La campagna sul Fertility Day, ha concluso Lorenzin "è dedicata al 50% agli uomini e al 50% alle donne, ma su un grande giornale oggi c'è un box in cui si dice cos'è la fertilità, e si afferma che quella femminile ha una 'scadenza' mentre quella maschile rimane inalterata: non è vero. C'è molta disinformazione anche ai livelli in cui non ci dovrebbe essere. Ma se la campagna non funziona cambiamola".

2 settembre 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Oggi il presidente ucraino Zelensky, ieri l'imperatore Claudio, la contessa-guerriera Caterina Sforza, il sindacalista Lech Walesa, il sovrano Giorgio VI... Tutti leader per caso (o per forza) che le circostanze hanno spinto a mettersi in gioco per cambiare il corso della Storia. E ancora: nella Urbino di Federico da Montefeltro, un grande protagonista del Rinascimento; 30 anni fa, la morte di Giovanni Falcone a Capaci; lo scandalo Watergate che costrinse il presidente Nixon alle dimissioni; i misteri, mai risolti, attorno all'omicidio di Giovanni Borgia.

ABBONATI A 29,90€

Il mare è vita eppure lo stiamo sfruttando e inquinando rischiando il collasso dell’ecosistema globale. Per salvarlo dobbiamo intervenire. Come? Inoltre: perché è difficile prendere decisioni; esiste l'archivio globale dei volti; come interagire con complottisti e negazionisti; perché i traumi di guerra sono psicologicamente pesanti.

ABBONATI A 31,90€
Follow us