Salute

Sanità: la denuncia, soccorre figlio diabetico e viene sospeso dal lavoro

E' accaduto in provincia di Agrigento a un insegnante, il figlio rischiava di perdere la vista

Roma, 35 giu. (AdnKronos Salute) - Antonino Recupero, un insegnante di Agrigento, è stato sospeso dal servizio, con la perdita anche dello stipendio, per essere stato costretto a soccorrere il proprio figliolo diabetico durante una grave crisi di ipoglicemia che rischiava di comprometterne la vista. Lo denuncia la Federazione diabete giovanile: "Queste notizie purtroppo non sono una novità - afferma Antonio Cabras, presidente della Federazione Diabete Giovanile - e rappresentano una vergogna per l’intero sistema scolastico".

La Federazione ha annunciato che avvierà una procedura nei confronti della autorità scolastiche regionali e del ministero dell'Università (Miur), per fare piena chiarezza su quanto accaduto e ottenere il ritiro immediato del provvedimento a carico dell'insegnante. "Dopo avere ricevuto una telefonata allarmata da parte del figlio solo in casa- ricostruisce la Federazione - Recupero ha chiesto un regolare permesso per assentarsi e il tutto era stato autorizzato dalla responsabile del plesso staccato dalla direzione dell’Istituto Navarro di Ribera. Al momento della comunicazione della sospensione, l'insegnante, che vanta 24 anni di professione, è stato colto da malore ed è stato necessario l’intervento del 118".

Secondo Cabras, "non solo le scuole italiane non si sono adeguate al recepimento della legge che prevede assistenza specialistica per i ragazzi con diabete insulino-dipendente, ma - denuncia - vengono colpiti anche i genitori che si fanno regolarmente autorizzate per correre in aiuto dei propri figli. Insomma siamo veramente alle comiche, se non fosse che non si può scherzare sulla salute dei nostri ragazzi. La cosa più grave è che il ragazzo in questione rischiava di perdere la vista e in questo momento si sente colpevole della situazione vissuta dal papà".

25 giugno 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us