Salute

Sanità: l'allarme, oltre 60 mila farmacisti disoccupati nel giro di 20 anni

Roma, 18 mar. (AdnKronos Salute) - Nel giro di 20 anni, in Italia, ci saranno almeno 50 mila nuovi farmacisti disoccupati, che si aggiungono ai quasi 13 mila che già oggi sono in cerca di occupazione. Un 'esercito' di 63.000 professionisti si ritroverà senza lavoro. E' l'allarme lanciato dalla Federazione degli Ordini dei farmacisti (Fofi) che, da FarmacistaPiù 2016 a Firenze, fa una serie di proposte al Governo e alle Istituzioni universitarie e sanitarie "per scongiurare questo scenario e rilanciare la professione del farmacista come operatore sanitario qualificato che, al fianco di medici e infermieri, costituisce già oggi la terza professione sanitaria in termini numerici e soprattutto di capacità relazionale e contatto diretto con il cittadino e il paziente".

Secondo gli ultimi dati di Joint Action Health Workforce Planning and Forecasting, per il periodo 2015-2040, emerge un fabbisogno occupazionale in Italia di circa 1.500 farmacisti l’anno. A fronte di questo dato si registrano circa 4.700 nuovi laureati in farmacia, dei quali 4 mila si iscrivono all’Albo con l'aspirazione di esercitare a pieno titolo la professione. Sulla base di queste valutazioni, vengono stimati i farmacisti senza lavoro da qui a 20 anni. Una cifra considerevole.

Non solo. In Italia, "una volta concluse le nuove assegnazioni di farmacie dopo il concorso straordinario di qualche anno fa - rileva la Fofi - si conteranno circa 21 mila farmacie, di cui 18 mila private, tutte convenzionate con il Ssn. Sono poi presenti circa 4 mila parafarmacie private. Ma i farmacisti attivi iscritti all’Ordine sono ben 92 mila e non tutti possono contare - sottolinea la Federazione - su una titolarità di farmacia o parafarmacia, che in ogni caso devono fare i conti anch'esse da anni con la crisi economica che ha colpito anche questo settore. La stragrande maggioranza lavora ormai nelle farmacie e parafarmacie come collaboratore, oppure in ospedale, nelle Asl o nelle aziende farmaceutiche, con trattamenti economici molto differenziati e, nella maggioranza dei casi, non sono certo privilegiati". (segue)

18 marzo 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us