Salute

Sanità: il pediatra, su cibi a rischio soffocamento avvisi come sui giocattoli

Dall'uva alle carote a fette la classifica degli alimenti più 'pericolosi' per i piccolissimi

Roma, 20 apr. (AdnKronos Salute) - Avvisi di pericolo sulle confezioni di cibi più a rischio soffocamento per i bambini piccoli, all'uva dalle carote a fette, dai pistacchi ai wurstel. E' la proposta di Marco Squicciarini, pediatra esperto di manovre di disostruzione nei piccoli. Un'idea lanciata nel corso della presentazione della prima giornata nazionale sulle manovre di disostruzione in età pediatrica, indetta dal ministero della Salute, il cui primo appuntamento è in calendario per il 23 aprile.

"Bisogna ricordare - spiega Squicciarini - che c'è soprattutto il cibo all'origine delle ostruzioni letali. Solo nel 25% dei casi ci sono dei giocattoli. Ma la legislazione prevede sempre le avvertenze nei giochi: il divieto ai bambini di meno di 36 mesi in caso di presenza di parti piccole e l'obbligo alla sorveglianza di un adulto". Ovviamente non basta visto che nel 60% dei casi di soffocamento di un bambino è presente un adulto 'sorvegliante' che, però, non sa intervenire. Da qui la necessità di promuovere la conoscenza delle manovre di disostruzione. "In questi anni - dice Squicciarini - è aumentata la coscienza del bisogno di una maggiore informazione sul tema. Perché semplicissime manovre possono salvare un bambino. Ma serve anche conoscere i cibi al rischio, troppo spesso ignorati da chi si occupa dei bambini".

Esiste un elenco di alimenti con caratteristiche comuni che più di altri provocano incidenti durante il pasto. Una lista nata, purtroppo, dal censimento degli incidenti più frequenti e più gravi. "Il cibo più pericoloso ha delle caratteristiche ben precise e solo memorizzandole potremo avere con noi la capacità di smascherarlo e renderlo inoffensivo", dice l'esperto. La maggior parte dei cibi responsabili di gravi incidenti da soffocamento è piccola, rotonda, ha una forma cilindrica o conforme alle vie aeree del bambino (uva, hot dog, wurstel, ciliegie, mozzarelline, carote a fette, arachidi, pistacchi). Inoltre i cibi pericolosi sono appiccicosi; sono alimenti che pur tagliati non perdono la loro consistenza (pere, pesche, prugne, susine, tozzetti, biscotti fatti in casa); si sfilacciano aumentando l’adesione alle mucose (grasso del prosciutto crudo, finocchio); hanno una forte aderenza (carote julienne, prosciutto crudo). Molti di questi alimenti poi possono essere resi ancora più pericolosi dalla modalità di somministrazione, e nel modo in cui vengono cucinati.

Gli strumenti per 'formarsi e informarsi', sui cibi a rischio che sulle manovre da attuare, già ci sono ricorda Squicciarini "esistono corsi on line, abbiamo tradotto in Braille gli opuscoli per aiutare anche le mamme non vedenti ad aiutare i propri bambini.

Ma potenziare l'informazione è importantissimo".

Negli ultimi 10 anni ci "sono state 6 mila ospedalizzazione per ostruzione delle vie aeree", spiega Dario Gregori docente di statistica medica. "Ma è solo la punta di un iceberg. Si tratta di incidenti che nel 70% dei casi riguardano bimbi sotto i 3 anni, ma resta un 25% di bimbi sopra i 3 anni. E sono i maschietti ad avere più incidenti. Oggi, grazie alla legislazione meno del 4% delle morti è attribuibile ai giocattoli. Nell'80% responsabile è il cibo. Ma il problema reale è che le famiglie non sono adeguatamente informate proprio sugli alimenti".

20 aprile 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us