Salute

Sanità: il pediatra, culle vuote ma mamme a 30 anni più consapevoli

Positivo il dato dell'età della donna al primo figlio per Italo Farnetani, che chiede di ripensare città

Roma, 19 feb. (AdnKronos Salute) - In effetti "i dati diffusi dall'Istat confermano le mie previsioni, con 488 mila nascite nel 2015 (8 per mille residenti), abbiamo quindicimila bebè in meno rispetto al 2014. Mai così male dall'Unità d'Italia". Parola del pediatra Italo Farnetani, che commentando il report dell'Istat all'Adnkronos Salute non manca di leggervi un dato positivo: "L'età media della donna al primo parto è di 31,6 anni: penso che questo si traduca in gravidanze più consapevoli, programmate per offrire ai figli maggiori possibilità, in un momento in cui si è terminato il percorso di studio e si è raggiunta una relativa tranquillità economica. Questo è positivo: a 30 anni le mamme sono più sicure e consapevoli che a 20", dice il pediatra.

Insomma, per Farnetani il fatto di rinviare la gravidanza dai 20 ai 30 anni non costituirebbe di per sé un problema. "A patto di non superare gli 'anta' - precisa - Il punto è che però, anche a 30 anni, sono sempre meno le donne e le famiglie che decidono di fare un figlio. Le coppie giovani hanno bisogno di politiche che semplifichino loro la vita, non basta pagare pannolini e latte. Penso alla questione annosa della carenza di posti negli asili nido, cui per fortuna spesso compensano nonni attivi e volenterosi. Ma oggi - sottolinea - i bambini italiani non hanno più cortili in cui giocare, ecco perché occorre ripensare le nostre città, dotando ogni quartiere di spazi attrezzati, anche al coperto. Strutture ricreative in cui sia possibile fare sport a prezzi accessibili, intervenendo anche nei collegamenti stradali e nei trasporti. Perché molte giovani famiglie oggi optano per i piccoli centri, anche per risparmiare, e devono sobbarcarsi chilometri nel traffico e pochi parcheggi per arrivare in città".

Ecco dunque che le culle sono vuote perché l'Italia ormai non è più un Paese a misura di bambini e giovani genitori, sostiene Farnetani. "Mentre il fatto che le mamme siano più mature è positivo", conclude.

19 febbraio 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cent'anni fa, la scoperta del secolo: la tomba di Tutankhamon – l'unica ritrovata intatta nella Valle dei Re - svelò i suoi tesori riempendo di meraviglia gli occhi di Howard Carter prima, del mondo intero poi. Alle sepolture più spettacolari di ogni epoca è dedicato il primo piano di Focus Storia. E ancora: la guerra di Rachel Carson, la scienziata-scrittrice pioniera dell'ambientalismo; i ragazzi italiani assoldati nella Legione Straniera e mandati a morire in Indocina; Luigi Ferri, uno dei pochi bambini sopravvissuti ad Auschwitz, dopo lunghi anni di silenzio, si racconta.

ABBONATI A 29,90€

L'amore ha una scadenza? La scienza indaga: l’innamoramento può proseguire per tre anni. Ma la fase successiva (se ci si arriva) può continuare anche tutta la vita. E l'AI può dirci quanto. E ancora, Covid: siamo nel passaggio dalla fase di pandemia a quella endemica; le storie geologiche delle nostre spiagge; i nuovi progetti per proteggere le aree marine; tutti i numeri dei ghiacciai del mondo che stanno fondendo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us