Salute

Sanità: fronte comune sindacati anti-sciopero, no a convenzione senza risorse

Firmato documento in difesa di Ssn

Roma, 7 mag (AdnKronos Salute) - Fronte comune dei sindacati di medicina generale 'anti-sciopero', che criticano la protesta indetta dalla Fimmg, e dicono no alla firma di una nuova convenzione a risorse zero. Si è appena concluso l'incontro delle sigle sindacali - Cgil medici; Cisl; Intesa sindacale; Simet; Smi; Snami; Uil Fpl - decise a mettere insieme le energie per contrastare la posizione del sindacato maggioritario sulle trattative per la nuova convenzione.

In un documento, firmato nel corso della riunione, le associazioni di categoria hanno messo nero su bianco gli obiettivi della battaglia comune "per la difesa di un sistema sanitario nazionale che resti pubblico, equo, accesibile e universale".

"Abbiamo deciso - spiega all'Adnkronos Salute Pina Onotri, segretario nazionale Smi - di firmare un documento che sintetizza i punti di convergenza. E il primo è sicuramente la convinzione che non può esserci una riorganizzazione delle cure primarie senza risorse, come vorrebbe la legge Balduzzi. In secondo luogo vogliamo un accordo collettivo nazionale forte, con l'impegno a un'applicazione omogenea dei Lea delle Regioni perché è inaccettabile che ci siano servizi diversi a secondo dell'area geografica". Il documento sottolinea poi l'importanza "del rapporto medico-paziente, della capillarità dei presidi e dell'autonomia professionale dei medici. Elementi su cui non deroghiamo", conclude Onotri.

7 maggio 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Gli eccessi della Rivoluzione francese raccontati attraverso la tragedia delle sue vittime più illustri, Luigi XVI e Maria Antonietta. La cattura, la prigionia, i processi e l’esecuzione della coppia reale sotto la lama del più famoso boia di Parigi. E ancora: come si studiava, e si insegnava, nelle scuole del Cinquecento; l’ipotesi di delitto politico dietro la morte di Pablo Neruda, pochi giorni dopo il golpe di Pinochet; l’aeroporto di Tempelhof, a Berlino, quando era palcoscenico della propaganda nazista.

ABBONATI A 29,90€

Perché il denaro ci piace tanto? Gli studi spiegano che accende il nostro cervello proprio come farebbe gustare un pasticcino o innamorarsi. E ancora: la terapia genica che punta a guarire cardiopatie congenite o ereditarie; come i vigili del fuoco affinano le loro tecniche per combatte gli incendi; i trucchi della scienza per concentrarsi e studiare meglio; si studiano i neutrini nel ghiaccio per capire meglio la nostra galassia.

ABBONATI A 31,90€
Follow us