Salute

Sanità: Fnomceo, medici confermano mobilitazione per nuovo Ssn

Sati generali del 21 ottobre all'Auditorium di Loyola

Roma, 8 ott. (AdnKronos Salute) - I medici italiani confermano oggi la mobilitazione "per una proposta civile e professionale, nel nome di una rinnovata alleanza tra i medici e con i cittadini". L'iniziativa è guidata dalla Federazione nazionale degli Ordine dei medici e degli odontoiatri (Fnomceo), "in rappresentanza di tutta la professione medica e odontoiatrica". Per questo il 21 ottobre - alle 9, a Roma presso l’Auditorium di Loyola di Piazza della Pilotta - sono convocati gli stati generali della professione medica "per definire la piattaforma professionale a sostegno di un Servizio sanitario nazionale equo e solidaristico".

E per raggiungere l'obiettivo di una nuova organizzazione del Ssn, "oggi frammentato in regionalismi che non garantiscono più equità e universalismo", i professionisti mettono nero su bianco una serie di impegni sottolineando che "non c’è progresso della società senza i medici". I camici bianchi, infatti, assicurano di: difendere i principi costituzionali di tutela della salute; perseguire l’appropriatezza clinica, patrimonio della professione; promuovere un ruolo attivo dei pazienti dare impulso allo sviluppo di sistemi di confronto sui processi e sugli esiti delle cure; incoraggiare l’adesione a regole e raccomandazioni innovative, condivise e sostenute da evidenze scientifiche, introducendo sistemi che premino il merito professionale ed evitino la pervasività della burocrazia sui comportamenti clinici; promuovere una leadership funzionale che garantisca l’efficacia e la sicurezza dell’intero processo assistenziale.

"Nonostante le aperture formali della politica, nella sostanza le criticità sofferte ed evidenziate dai cittadini e dai professionisti rimangono sempre più attuali e senza risposta", conclude la nota.

8 ottobre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us