Salute

Sanità: bovini trattati con anabolizzanti, controlli ministero

Roma, 29 apr. (AdnKronos Salute) - In merito al servizio sui bovini destinati al consumo umano trattati illegalmente con anabolizzanti, andato in onda nell'ultima puntata di 'Report', il ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha dato mandato di intervenire per verificare quanto denunciato dalla trasmissione televisiva di Rai Tre e di effettuare controlli ancora più stringenti in materia di sicurezza alimentare. Lo affermano in una nota diffusa ieri sera Silvio Borrello, direttore generale Sanità animale e Farmaci veterinari, e Giuseppe Ruocco, direttore generale Igiene, Sicurezza degli alimenti e Nutrizione, sottolineando come "l'impegno del ministero della Salute nel tutelare i consumatori si manifesta attraverso la continua attenzione lungo tutta la filiera produttiva, secondo il principio 'dal campo alla tavola'".

"Quanto rappresentato dal servizio giornalistico propone una violazione dei protocolli e delle norme messe in campo. Violazione possibile, come mostrato in immagini e intercettazioni, solo per l'associazione tra un allevatore che pensa di potere ottenere il massimo del profitto in danno del consumatore e un veterinario corrotto per sua stessa ammissione", affermano Borrello e Ruocco. "Il veterinario non può essere in alcun modo rappresentativo degli oltre 5.100 veterinari pubblici che giornalmente svolgono le funzioni di controllo in modo rigoroso. D'altra parte - prosegue la nota - nello stesso servizio è emerso in modo chiaro il terrore da parte di questi soggetti di fronte agli imminenti controlli in arrivo nell'allevamento".

"Nel solo 2014 sono stati analizzati 19.162 campioni bovini e sono state rilevate 13 non conformità per sostanze anabolizzanti e vietate. Quando sosteniamo che i nostri controlli sono i più frequenti e i più stringenti in Europa, lo affermiamo secondo statistiche precise - spiegano Borrello e Ruocco - In Italia abbiamo analizzato nel 2014 l'84% in più di campioni bovini rispetto a quanto previsto dalla normativa comunitaria. E contrariamente a quanto è stato affermato, si precisa infine che nel Piano nazionale residui i beta-agonisti vengono ricercati anche nella matrice 'pelo'".

"L'attività ufficiale lungo tutta la filiera - si legge ancora nella nota del ministero - si avvale anche dell'opera dei carabinieri del Nas che nel 2014, nel solo settore delle carni e allevamenti, hanno effettuato 4.450 controlli, 761 sanzioni penali e 1.749 sanzioni amministrative per un totale di 1.889.025 di euro, mentre i sequestri ammontano per l'anno 2014 a 143.738.398 euro. Nel settore dei farmaci veterinari i controlli effettuati dal Nas sono stati 211, con 114 sanzioni penali e 71 amministrative, mentre nel settore latte e derivati i controlli sono stati 2047 con 434 sanzioni penali e 671 amministrative, e sequestri per un valore di 45.461.400 di euro".

"Particolare attenzione viene posta da anni al contrasto dell'utilizzo illecito di promotori di crescita come le sostanze ormonali o antiormonali nelle aziende zootecniche - proseguono gli esperti - Il nostro Paese è stato il primo in Europa a dotarsi di una legislazione rigorosa sull'uso di sostanze a effetto anabolizzante negli allevamenti, cercando anche di aggiornare i sistemi di controllo per combattere le nuove tecniche di trattamento degli animali".

"Oggi - conclude la nota - oltre al Piano nazionale per la ricerca dei residui previsto dalla normativa europea, il ministero ha sostenuto anche altri approcci di indagine, da associare a quella chimica, per integrare i dati disponibili ed ottenere ulteriori elementi complementari di informazione. Infatti, dal 2008 viene effettuato un piano di monitoraggio che prevede l'utilizzo del test istologico per evidenziare eventuali trattamenti non consentiti. Questo test viene effettuato nonostante non sia stato riconosciuto a livello comunitario come prova di trattamento illecito. Si tratta di un potente deterrente, dal momento che in caso di sospetto vengono successivamente effettuate ulteriori indagini presso le aziende di provenienza degli animali, con il blocco della movimentazione dei bovini, il prelievo di campioni ufficiali da sottoporre a controlli chimico-fisici e l'intensificazione delle attività di farmacosorveglianza".

29 aprile 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us