Salute

Sanità: Associazione mondiale medici, Governi garantiscano cure a migranti

Wma invita tutti i camici bianchi a fare pressione nei loro Paesi, vietato negare diritti per risparmiare

Milano, 9 set. (AdnKronos Salute) - "I Governi di tutto il mondo hanno il dovere di garantire a migranti e rifugiati completo accesso all'assistenza sanitaria": un diritto per il quale i medici sono chiamati a fare pressione sulle autorità politiche dei rispettivi Paesi, e che non va negato per alcuna ragione né tantomeno "nel tentativo di risparmiare risorse economiche". A lanciare l'appello è la World Medical Association (Wma), confederazione internazionale indipendente fondata nel 1947, che rappresenta oggi oltre 10 milioni di camici bianchi appartenenti a più di 100 associazioni nazionali di categoria.

"Secondo dati raccolti dall'Agenzia per i diritti fondamentali dell'Unione europea - denuncia Xavier Deau, presidente della Wma - i migranti che arrivano in Ue si sono visti spesso negare screening e trattamenti preventivi. Ma le stesse ricerche mostrano che gli Stati membri dell'Unione potrebbero spendere molto meno garantendo assistenza ai migranti prima che necessitano di trattamenti di emergenza".

La Dichiarazione di Ginevra dalla Wma, il documento che dal 1948 è stato assunto dall'associazione come codice etico guida, "afferma con assoluta chiarezza - ricorda Deau - che il dovere di ogni medico è curare tutti i pazienti al di là di qualsiasi considerazione relativa a origini etniche, genere, nazionalità o credo politico. La salute è un diritto umano - ammonisce il numero uno della Wma - ed è essenziale che tutti i migranti e i rifugiati vengano accolti con dignità e rispetto".

"Rinnovo l'appello della Wma a tutte le parti in campo nel conflitto siriano - aggiunte in particolare Deau - a garantire la sicurezza del personale sanitario e dei loro pazienti, nonché le strutture sanitarie e il trasporto medico".

Infine, "la World Medical Association invita nuovamente tutti i propri membri ad agire presso i propri Governi per favorire la cooperazione internazionale nell'ambito delle Nazioni Unite, dell'Unione europea o di altri organismi internazionali, con l'obiettivo di garantire in sicurezza ogni cura sanitaria al popolo siriano, ad altri rifugiati e ai migranti".

9 settembre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us