Salute

Sanità: Acoi, 40% chirurghi 'soffocato' da burocrazia che occupa 50% tempo

L'indagine su un campione di 700 specialisti presentata al congresso di Genova

Roma, 24 giu. (AdnKronos Salute) - La burocrazia sanitaria soffoca il lavoro di 4 chirurghi su 10 (40%) e occupa la metà del loro tempo lavorativo. Pratiche, mail, moduli: la cosidetta 'chirurgia di carta' toglie spazio alle cure e agli interventi. È quanto emerge da una ricerca dell'Acoi, l'Associazione dei chirurghi ospedalieri italiani, su un campione di oltre 700 chirurghi, presentata durante il Congresso nazionale delle Chirurgie 2015 in corso a Genova. "Il 40% dei chirurghi occupa più della metà della propria attività lavorativa in pratiche burocratiche, mentre per un altro 30% il tempo usato è poco meno di quello impiegato per la propria attività medica. Per due chirurghi su tre, dunque, circa metà della giornata è dedicata alla compilazione di moduli", avverte l'indagine.

La ricerca Acoi ha inoltre evidenziato che nel 12% dei casi, quindi in almeno 1 intervento su 10, il chirurgo non dispone delle tecnologie in grado di assicurare il massimo della garanzia per il paziente. Alla domanda, 'In un intervento di medio-alta complessità hai sempre avuto a disposizione le tecnologie in grado di assicurarti il massimo delle garanzie?' il 2,7% dei chirurghi ha risposto 'mai'; il 9,3% 'quasi mai - 30% dei casi', il 25,4% 'spesso-50% dei casi'. Una carenza diffusa, che talvolta ha determinato un cambio di strategia a causa dell’inadeguatezza dei presidi ospedalieri

"La burocrazia sottrae tempo non solo all’attività chirurgica - osserva Diego Piazza, presidente Acoi e responsabile del Dipartimento emergenza urgenza nell'azienda Policlinico Vittorio Emanuele di Catania - ma agli stessi malati che spesso avvertono la necessità di trascorrere più tempo con il proprio chirurgo per chiarimenti sulle scelte terapeutiche o anche solo per una parola di conforto. Nessun malato è mai stato guarito dalla 'chirurgia cartacea'".

"I tagli lineari hanno depauperato le sale operatorie italiane di beni e servizi spesso indispensabili per la perfetta riuscita di un intervento chirurgico. Inoltre - spiega il presidente Acoi - aumentando la complessità tecnologica delle nostre sale operatorie i presidi devono essere 'calibrati' per l'intervento, infatti basterebbe uno scarto di un millimetro per non poter utilizzare uno strumento".

"Se la precisione chirurgica viene mitizzata nella vita comune essa non può essere poi svilita al tavolo operatorio in nome di un risparmio il più delle volte inesistente perché - conclude Piazza - nel campo medico spesso corrisponde a verità il detto che chi spende meno compra due volte".

24 giugno 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us