Salute

Sanità: a Ravenna un Centro modello per interventi endovascolari

L'esperienza del Maria Cecilia Hospital al congresso EuroPcr

Roma, 10 giu. (AdnKronos Salute) - Guarire dall'interno le arterie danneggiate evitando le amputazioni degli arti inferiori, nel caso di ischemia critica a carico del sistema circolatorio delle gambe e dei piedi, grazie a palloncini a rilascio di farmaci anti-proliferativi. E' dei punti di forza del Centro di Cardiologia Interventistica del Maria Cecilia Hospital di Ravenna, struttura di GVM Care & Research. Sono quasi 900 gli interventi endovascolari eseguiti ogni anno in fatto d’ischemia critica degli arti inferiori.

Il lavoro del centro ha dimostrato come l’applicazione locale e mirata di farmaci anti-proliferativi con effetto anti-restenosi (in grado di inibire, dove occorre, la proliferazione cellulare e quindi bloccare la ricrescita delle placche che restringono o chiudono il lume dei vasi) rappresenti un’efficace arma di contrasto al ripresentarsi della malattia in oltre il 60% dei pazienti affrontati, specie se diabetici.

Il centro di Cardiologia interventistica del Maria Cecilia Hospital è stato indicato come esempio alla comunità medica internazionale dal Comitato scientifico del congresso EuroPCR di Parigi, evento di cardiologia interventistica, che riunisce ogni anno circa 12 mila specialisti provenienti da tutto il mondo.

"Il Maria Cecilia Hospital - spiega Alberto Cremonesi, responsabile del Centro - è stato l’unico in Italia, insieme ad altri 11 centri internazionali, ad essere scelto nel 2016 per la trasmissione dal vivo di 3 interventi selezionati dal Comitato Scientifico dell’EuroPCR. Una scelta dettata dal riconoscimento del suo valore quale Polo specialistico attivo - a 360 gradi - nella prevenzione, nella diagnosi e nella terapia delle principali patologie cardiovascolari (sindrome coronarica acuta, infarto del miocardio, disfunzioni degli apparati valvolari, malattie del circolo periferico, stenosi della carotide e ictus)".

Maria Cecilia Hospital è stato portato come modello a Parigi anche nell’ambito del trattamento delle patologie arteriose ostruttive in distretti vitali come il cuore ed il cervello che costituiscono, ancora oggi, un problema difficile e controverso. Nei pazienti complessi, la prevenzione dell’ictus cerebrale attraverso l’utilizzo di stent di nuova concezione deve integrarsi con la corretta strategia di rivascolarizzazione coronarica, sia essa interventistica (stent medicati) che chirurgica (by-pass aorto-coronarico).

“L’evoluzione della terapia interventistica nella prevenzione dell’ictus cerebrale – continua Cremonesi - ha fornito un contributo dettato dall’applicazione di protocolli terapeutici che sommano l’impiego di nuove e avanzate tipologie di stent nella risoluzione delle stenosi (restringimenti) della carotide, alle strategie di protezione tese a ridurre le possibili complicanze derivanti dall’impianto dei dispositivi endovascolari. Un mix di fattori che ha indubbie ed importanti ripercussioni sull’esito dell’intervento e sul futuro stato di salute del paziente".

10 giugno 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us