Salute

Salute: tv e smartphone anche a tavola, al via indagine sui giovanissimi

Ministero e Ordine psicologi Lazio indagano su abitudini dei ragazzi italiani

Roma, 24 set. (AdnKronos Salute) - Un rapporto simbiotico, quello fra i giovanissimi e la tecnologia, che rischia di incidere anche sulle abitudini a tavola. Si è conclusa oggi la serie di incontri promossi dal ministero della Salute a Spazio scuola di Expo 2015 con l'Ordine degli psicologi del Lazio sui temi dei corretti stili di vita, alimentazione e l'uso di tv, smartphone e tablet. Proprio per far luce sul comportamento dei ragazzi italiani, la Direzione generale per l'igiene la sicurezza degli alimenti e della nutrizione del ministero della Salute ha avviato, in collaborazione con l'Ordine degli psicologi del Lazio, il progetto 'Nuove tecnologie e stili alimentari'.

L'obiettivo, spiegano dal dicastero, è quello di individuare e analizzare, attraverso un'indagine in alcune scuole del Lazio, le possibili correlazioni tra l'uso delle nuove tecnologie e il comportamento alimentare nella popolazione adolescente (11-15 anni), in particolare: le motivazioni degli adolescenti nell'utilizzo delle nuove tecnologie e la qualità della socializzazione; gli atteggiamenti dei genitori nei confronti dell'utilizzo delle nuove tecnologie da parte dei figli; il tempo trascorso dai ragazzi nel loro utilizzo. Quindi gli esperti intendono valutare "come i comportamenti a rischio possono essere moderati o corretti in modo efficace".

Il progetto, spiegano i promotori, nasce dal presupposto che le nuove tecnologie hanno portato una serie di cambiamenti radicali sia a livello sociale (globalizzazione, comunicazione, trasporti), che a livello individuale (relazioni sociali, istruzione, eccetera). La diffusione dei telefonini, inoltre, è sempre più capillare - il 56% della popolazione italiana ha uno smartphone, secondo dati Audiweb 2014 - e il loro utilizzo inizia fin dalla pre-adolescenza.

"L'utilizzo di smartphone, tablet, videogiochi portatili sembra aver invaso anche la cucina, al punto tale da condizionare il pranzo o la cena di famiglia". Secondo un recente studio dell'Università del Minnesota. pubblicato sul 'Journal of the Academy of Nutrition and Dietetics', ci sarebbe una stretta correlazione tra l'utilizzo compulsivo dei cellulari da parte dei giovani e le loro cattive abitudini alimentari. L'indagine cercherà di fare il punto su quanto accade in Italia.

24 settembre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Chi erano i gladiatori? Davvero lottavano sempre all’ultimo sangue? Con quali armi e tecniche combattevano? Perché gli imperatori investivano una fortuna sui loro spettacoli di morte? Entriamo negli anfiteatri della Roma imperiale per conoscere da vicino gli atleti più famosi dell’antichità. E ancora: come la moda del Novecento ha ridato la libertà alle donne; alla scoperta di Monte Verità, la colonia sul lago Maggiore paradiso di vegani e nudisti; i conflitti scoppiati per i motivi più stupidi; la guerra al vaccino antivaiolo dei primi no vax; le Repubbliche Sorelle.

ABBONATI A 29,90€
Focus e il WWF festeggiano insieme il compleanno: Focus è in edicola da 30 anni e il WWF si batte da 60 per la difesa della natura e degli ecosistemi. Insieme al WWF, Focus è andato nelle riserve naturali e nei luoghi selvatici del mondo per scoprire come lavorano i loro ricercatori e volontari per aiutare la Terra e i suoi abitanti. Inoltre: perché i cicloni sono sempre più violenti; perché la miopia sta diventando un'emergenza globale; come sarebbero gli alieni (se esistessero).
ABBONATI A 31,90€
Follow us