Salute

Salute: studio, 15 minuti attività fisica obiettivo ragionevole per anziani

Roma, 14 giu. (AdnKronos Salute) - Quindici minuti di esercizio fisico al giorno potrebbero essere un ragionevole obiettivo per le persone più avanti con l'età, per evitare problemi di salute. Un quarto d'ora di sport quotidiano abbassa infatti la mortalità del 22%, hanno calcolato gli esperti dell'Università di Saint-Etienne (Francia), che hanno presentato uno studio ad hoc all'EuroPRevent 2016 in corso a Sophia Antipolis.

"L'età non è una scusa per non fare attività", dice David Hupin, autore principale della ricerca, "ma meno della metà degli anziani raggiunge l'obiettivo settimanale minimo di 150 minuti di esercizio moderato o di 75 minuti di esercizio intenso. Per questo abbiamo voluto calcolare quale fosse il livello benefico più basso per ridurre la mortalità".

Gli esperti hanno dunque studiato due coorti di popolazione, una francese di 1.011 persone di 65 anni nel 2001, per un periodo di 12 anni; e una coorte di 122.147 persone di 60 anni per 10 anni. E' stato misurato il livello di attività fisica e sono state registrate le morti avvenute all'interno dei gruppi.

Ebbene, a confronto con le persone inattive, gli anziani che fanno almeno 15 minuti di attività fisica al giorno godono del 22% in meno di mortalità. Man mano che la quantità di sport aumenta, la percentuale aumenta a 28 e a 35%, nel caso di attività media o intensa.

"Pensiamo che gli anziani dovrebbero progressivamente aumentare l'attività fisica nella loro vita quotidiana, ma piuttosto che cambiare drasticamente le proprie abitudini per soddisfare le raccomandazioni, 15 minuti di movimento al giorno potrebbe essere un obiettivo ragionevole", concludono gli autori.

14 giugno 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us