Salute

Salute: se la febbre è alta un bracciale 'hi tech' dà l'allarme

Il dispositivo è formato da componenti organici che monitorano parametri vitali

Roma, 23 feb. (AdnKronos Salute) - Un bracciale indossabile 'hi tech' in grado di far scattare l'allarme se la febbre sale troppo. Una sorta di 'angelo custode' che monitora senza sosta molti parametri vitali dei pazienti ricoverati in reparto. Il tutto senza fili e con un sistema di autoalimentazione di ultima generazione, sviluppato con componenti organici flessibili. Il dispositivo è stato messo a punto dai ricercatori giapponesi della Graduate School of Engineering e dell'Institute of Industrial Sciencee di Tokyo e presentato all''International Solid State Circuits Conference' di San Francisco (Usa).

Il bracciale è il primo circuito organico capace di produrre anche un'uscita audio, quella appunto che emette l'allarme in caso di una variazione prefissata della temperatura nell'intervallo tra 36,5 e 38,5 gradi. Ed ha anche un altro primato: incorpora un circuito di alimentazione organico di ultima generazione, flessibile e sottile. Quest'ultimo è in grado di far funzionare il bracciale, grazie a un pannello solare miniaturizzato, in condizione di illuminazione scarsa con una resa 7,3 volte superiore.

"Il nostro bracciale con l'allarme per la febbre alta - spiegano i ricercatori - dimostra che è possibile produrre dispositivi monouso flessibili, che possono migliorare notevolmente la quantità di informazioni raccolte in un ospedale. Il sistema può essere anche adattato - suggeriscono - per registrare altri parametri come la pressione o la frequenza cardiaca".

23 febbraio 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us