Salute

Salute: Ricciardi, stop aumento speranza di vita senza precedenti in Italia

Drammatico mix di tagli e meno prevenzione, serve investire

Roma, 26 apr. (AdnKronos Salute) - Si ferma la crescita della speranza di vita in Italia: nel 2015 si è attestata per gli uomini a 80,1 anni, contro gli 80,3 dell'anno precedente. E per le donne si è passati a 84,7 anni contro gli 85 del 2014. "E' la prima volta nel nostro paese. Il fenomeno ha pochissimi precedenti nel mondo occidentale. L'unico caso in un Paese democratico e' stato in Danimarca 21 anni fa. E poi la Russia, dopo la caduta del comunismo". Lo ha ricordato Walter Ricciardi, presidente dell'Istituto superiore di sanità e direttore dell'Osservatorio nazionale sulla salute nelle Regioni italiane, presentando, oggi all'università' Cattolica di Roma, i dati dell'Ossevasalute 2015.

"L'insegnamento della Danimarca - spiega Ricciardi - che dopo il segnale d'allarme ha provveduto a massicci investimenti in prevenzione sui giovani, sulle donne, sul contrasto ai fattori di rischio come il fumo, l'alcol e la sedentarietà, ha avuto risultati incredibili. La Russia invece, che si è disgregata, non ha avuto miglioramenti". In Italia, continua il presidente dell'Iss, "stiamo cominciando a vedere un segnale d'allarme e speriamo che il trend possa essere immediatamente invertito". E per questo serve investire soprattutto prevenzione: "Vi pare normale - chiede Ricciardi - che siamo l'ultimo Paese al mondo per prevenzione?"

La diminuzione dell'aspettativa di vita può avere una correlazione anche con i tagli degli ultimi anni. "I tagli hanno diminuito i sevizi ai cittadini. E questo può aver contribuito insieme alla riduzione della prevenzione, un mix drammatico". Per invertire il trend serve puntare, secondo Ricciardi, su "prevenzione a 360 gradi, vaccinazioni, screening oncologici, stop alla diminuzione dei sevizi", conclude.

26 aprile 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La (brutta) storia della follia raccontata attraverso i re e gli imperatori ritenuti pazzi, i rimedi adottati nei secoli per “curarla” e l'infinita serie di pregiudizi e superstizioni che hanno reso la vita dei malati un inferno peggiore del loro male. E ancora: quando le donne si sfidavano a duello; la feroce Guerra delle due Rose, nell'Inghilterra del '400.

ABBONATI A 29,90€

Senza l'acqua non ci sarebbe la Terra, l'uomo è l'animale che ne beve di più, gli oceani regolano la nostra sopravvivenza: un ricco dossier con le più recenti risposte della scienza. E ancora: come agisce un mental coach; chi sono gli acchiappa fulmini; come lavorano i cacciatori dell'antimateria; il fiuto dei cani al servizio dell'uomo.

ABBONATI A 29,90€
Follow us