Salute

Salute: pantaloni attillati minaccia fertilità maschile più di alcol e fumo

Roma, 13 giu. (AdnKronos Salute) - Bando ai boxer e ai pantaloni troppo stretti per gli uomini che vogliono ottimizzare la loro fertilità. Oltre al 'classico' consiglio di cercare un bimbo con la propria partner il prima possibile, senza aspettare l'eccessivo avanzare dell'età, il professor Allan Pacey dell'Università di Sheffield, un esperto di fertilità, ha anche segnalato che l'abitudine di portare abiti 'attillati' è fra i principali fattori di rischio singoli di infertilità. Più negativo persino del fumo o dell'alcol, hanno confermato test effettuati su 2.500 uomini.

Parlando al Festival della Scienza di Cheltenham, il medico ha ricordato che l'età media della prima paternità per gli uomini risulta in aumento di anno in anno dal 1970, ed è ora, almeno nel Regno Unito, di 32 anni.

Indumenti intimi e pantaloni troppo stretti sono in grado di rendere lo sperma maschile ben due volte e mezzo meno fertile, cosa che si unisce al dilagante problema della sterilità femminile, causato dall'aumento del numero di donne che provano per la prima volta ad avere un figlio in età troppo avanzata, avverte Pacey.

"Nella preistoria gli uomini andavano in giro attraverso la savana solo con un po' di pelle d'orso legata intorno alle loro parti intime", ha aggiunto il ginecologo Gillian Lockwood. Pensiamo dunque all'effetto che può avere il pantalone stretto indossato ogni giorno. E gli esperti britannici sono preoccupati tanto quanto quelli italiani: anche Oltremanica il livello di fertilità richiesto per garantire la sostituzione della popolazione non si raggiunge dal 1970.

13 giugno 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us