Salute

Salute: medico, AstroSamantha 'cavia' per effetti spazio su corpo femminile

Parla il 'camice bianco' degli astronauti, sarà miniera di dati per capire risposte organismo

Roma, 11 giu. (AdnKronos Salute) - Un 'cavia' speciale per studiare gli effetti dello spazio sull'organismo femminile, dalla riduzione della densità ossea all'equilibrio ormonale. E' Samantha Cristoforetti, la prima astronauta donna italiana, che dopo 200 giorni nello spazio tornerà oggi sulla Terra. Oltre ai tanti esperimenti e ricerche svolte sulla Stazione spaziale per la Missione Futura dell'Agenzia spaziale italiana (Asi), la Cristoforetti sarà lei stessa una miniera di dati per gli scienziati che l'attendono al rientro.

"Quando gli astronauti rientrano c'è bisogno di un lungo periodo di riabilitazione. L'eccezionalità di Samantha è il suo essere donna: potremmo capire molti effetti dello spazio sull'organismo femminile, sulla densità ossea e sull'equilibrio ormonale. Aspetti sui quali oggi non ci sono dati e lei sarà una sorta di 'cavia'". A parlare all'Adnkronos Salute è Filippo Ongaro, direttore scientifico dell'Istituto di medicina rigenerativa Ismerian, medico degli astronauti nella Missione Marco Polo con Roberto Vittori.

"'AstroSamantha' è mia paziente da anni - ricorda Ongaro - e ho collaborato con lei per elaborare il suo regime alimentare durante questa la missione con un progetto nutrizionale insieme allo chef Stefano Polato: monoporzioni da mangiare come piatti unici o combinate tra loro, realizzate con metodi e ingredienti biologici: riso, quinoa, pollo, sgombro e bacche di goji". Appena toccherà Terra, la prima donna astronauta italiana sarà subito trasportata in un ospedale da campo e poi a Mosca "per fare tutte le analisi e i test. Dopo 7 mesi - prosegue l'esperto - il suo apparato locomotorio dovrà riprendersi e per questo farà una riabilitazione fisica lunga, anche di diversi mesi. I muscoli, infatti, 'tra le stelle' si indeboliscono subito perché sono raramente utilizzati. Un viaggio spaziale arriva quasi a dimezzare la potenza fisica".

Il corpo dei 'turisti galattici' in casco e tuta invecchia di decenni. "Il ritmo del logoramento psico-fisico di chi sta in orbita, dove 6 mesi equivalgono a un invecchiamento di 10 anni sulla Terra - precisa il medico degli astronauti - potrebbe servire come modello per lo studio dell'invecchiamento e per la messa a punto di metodiche preventive e antiaging".

"Indubbiamente quando rientri da un lungo periodo nello spazio, in assenza di gravità, c'è bisogno poi di un adattamento all'ambiente terreste, come c'è del resto quello allo spazio che viene fatto prima di partite - osserva Ongato - Ad esempio, gli astronauti avranno difficoltà di equilibrio, meno forza nella presa di oggetti. Poi il sistema immunitario può essersi indebolito nella stazione spaziale, quindi nel primo mese e mezzo è meglio limitare i contatti con altre persone.

I dati sulla densità ossea e gli effetti dello spazio sull'equilibrio ormonale saranno molto utili - ricorda - perché ad oggi non abbiamo molti riferimenti di questo tipo sugli astronauti donne".

Sugli effetti del lungo isolamento sulla sfera psicologica, affrontato da Samantha Cristoforetti, il medico è molto ottimista: "Lei è sempre stata molto determinata e non credo abbia sofferto molto. Poi oggi, rispetto a 10-15 anni, fa gli astronauti sono più 'collegati' con la Terra grazie ai social network e alle mail. Così l'isolamente si attenua notevolmente". Gli astronauti sono consapevoli di aver scritta nel proprio Dna la parola rischio, ma oggi sono anche coscienti di quanta ricerca e innovazione possono essere protagonisti con le loro missioni. "Samantha è una 'numero uno' - conclude Ongaro - I suoi studi e lei stessa saranno decisivi per la scienza e la medicina".

11 giugno 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

L’incredibile vita di Guglielmo Marconi, lo scienziato-imprenditore al quale dobbiamo Gps, Wi-Fi, Internet, telefonia mobile… Per i 150 anni della sua nascita, lo ricordiamo seguendolo nelle sue invenzioni ma anche attraverso i ricordi dei suoi eredi. E ancora: come ci si separava quando non c’era il divorzio; il massacro dei Tutsi da parte degli Hutu nel 1994; Marco De Paolis, il magistrato che per 15 anni ha indagato sui crimini dei nazisti; tutte le volte che le monarchie si sono salvate grazie alla reggenza.

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us