Salute

Salute: medici calcio, in serie A raddoppiate lesioni muscolari ultimi 10 anni

Mariani, alcuni allenamenti e preparazioni danneggiano atleti

Roma, 15 dic. (AdnKronos Salute) - Muscoli dei calciatori di Serie A sempre piu' di 'cristallo'. "Stiramenti, rotture o strappi dei flessori negli ultimi 10 anni sono raddoppiati tra i professionisti. Frutto di metodiche di preparazione che puntano a sviluppare l'esplosività del calciatore, ma così aumentano il rischio. L'incremento e' stato più accentuato in alcuni club di serie A ed e' molto legato alle singole stagioni. Tra le cause influiscono anche il grande numero di partite giocate in una stagione e il poco tempo di recupero dopo l'infortunio". Ad affermarlo all'Adnkronos Salute e' Pier Paolo Mariani, chirurgo ortopedico pro-Rettore dell'Universita' 'Foro Italico' di Roma, al XVII Congresso nazionale 'Le patologie nel calciatore oggi' promosso dalla Libera associazione medici italiani del calcio (Lamica) a Roma. Associazione che rappresenta il 90% dei medici dei club professionistici italiani del pallone.

"Le patologie da sovraccarico sono diventate oggi quelle più diffuse: le tendinopatie e le lesioni muscolari ripetute. Si gioca tanto e spesso non c'e il tempo per un buon recupero", spiega anche Enrico Castellacci, presidente Lamica e medico della Nazionale di calcio italiana. "Negli anni molte squadre di Serie A hanno però sviluppato un'opera di prevenzione degli infortuni muscolari con protocolli 'ad hoc' - osserva Mariani - da nuove e più sensibili metodiche di allenamento a un lavoro più attento con il team medico-sportivo". Per i traumi da gioco e le rotture di menischi e legamenti del ginocchio, infortuni tipici del calcio, "non c'e' stato un incremento - sottolinea il chirurgo - probabilmente proprio per questa attività di miglioramento del lavoro di allenamento che può ridurre il rischio di infortunio".

Il segreto per evitare ai campioni di vedere la partita dalla tribuna per colpa di un 'crack' muscolare od ortopedico è il lavoro in team svolto dai medici, preparatori e allenatore: "Deve essere costante - precisa Mariani - non devono esserci compartimenti stagni, il medico deve parlare con gli allenatori. Nel caso di un'operazione al menisco e' meglio un buon recupero dell'atleta, che accelerare questa fase e vederlo poi tornare sotto i ferri. Alcuni mister hanno questa mentalità e ciò aiuta il team sanitario".

"Oggi la figura del medico sociale ha acquisito un suo ruolo, anche i presidenti dei club l'hanno capito - sottolinea Castellacci - Serve una persona qualificata e professionale, bisogna poi essere scientificamente molto aggiornati. Si possono curare gli atleti in maniera moderna e questo tipo di interventi sono introdotti poi a cascata anche sulla popolazione.

La cura del legamento crociato anteriore - prosegue il medico degli Azzurri - e' diventata comune grazie alla ricerca fatta sui calciatori".

Il congresso della Lamica, centrato sulle 'patologie nel calciatore oggi: tra esigenze cliniche e precoce ritorno allo sport', è anche un appuntamento per i medici del calcio per sbrogliare alcuni nodi ancora non risolti dal punto di vista sindacale. "Mancano ancora due tasselli per completare lo sforzo fatto fino ad oggi - evidenzia Castellacci nel suo intervento introduttivo - il contratto per il medico e riconoscere la sua figura anche in consiglio federale Figc".

15 dicembre 2014 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

L’incredibile vita di Guglielmo Marconi, lo scienziato-imprenditore al quale dobbiamo Gps, Wi-Fi, Internet, telefonia mobile… Per i 150 anni della sua nascita, lo ricordiamo seguendolo nelle sue invenzioni ma anche attraverso i ricordi dei suoi eredi. E ancora: come ci si separava quando non c’era il divorzio; il massacro dei Tutsi da parte degli Hutu nel 1994; Marco De Paolis, il magistrato che per 15 anni ha indagato sui crimini dei nazisti; tutte le volte che le monarchie si sono salvate grazie alla reggenza.

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us