Salute

Salute: mangiare tanto pesce 'antidoto' a depressione, almeno in Europa

Roma, 11 set. (AdnKronos Salute) - Buone notizie per i golosi di spigole, orate e tonno. La ricetta per contrastare la depressione parte infatti dal menù, che deve essere ricco di pesce. Lo suggerisce una ricerca pubblicata online sul 'Journal of Epidemiology & Community Health', secondo cui l'associazione tra dieta ricca di pesce e salute mentale è significativa, sia fra gli uomini che fra le donne. I ricercatori hanno esaminato i dati di alcuni lavori pubblicati fra il 2001 e il 2014: su 101 articoli, 16 sono stati inclusi nell'analisi e riguardavano 150.278 persone (coinvolte in 26 studi).

Dieci studi riguardavano gli europei, sette i nordamericani e il resto popolazioni asiatiche, australiane e sudamericane. Dopo l'attenta analisi di tutti i dati, i ricercatori hanno scoperto un'associazione significativa tra chi mangiava più pesce e un -17% del rischio di depressione rispetto a chi portava in tavola raramente o mai questo alimento. Ma l'effetto è stato rilevato solo nei lavori europei. Ed è risultato più forte negli uomini (-20% del rischio) che nelle donne (-16%).

Si tratta di uno studio osservazionale, dunque non possono essere tratte dalla ricerca delle conclusioni definitive sul legame causa-effetto, ammoniscono i ricercatori. Ma esistono diverse possibili spiegazioni biologiche per il fenomeno. Ad esempio, gli acidi grassi Omega 3 presenti nel pesce potrebbero alterare la microstruttura delle membrane cellulari e modificare l'attività dei neurotrasmettitori dopamina e serotonina, coinvolti nella depressione.

Ma anche l'alta qualità di proteine, vitamine e minerali del pesce potrebbero aiutare a contrastare il 'male oscuro', suggeriscono gli autori diretti da Dongfeng Zhang della Qingdao University di Shandong (Cina). "Un più elevato consumo di pesce può essere utile nella prevenzione primaria della depressione - concludono i ricercatori - anche se sono necessari ulteriori studi per investigare se questo legame varia in base al tipo di pesce" portato in tavola.

11 settembre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us