Salute

Salute: lo psichiatra, con terrore Is è sindrome da società sotto assedio

Mencacci, 'deimosfobia' e crisi parlalizzano 4 italiani su 10

Vienna, 30 mar. (AdnKronos Salute) - Una "società sotto assedio", paralizzata dal format del terrore coniato dall'Is e diventato virale sui nuovi media dell'era 2.0. Gli esperti lanciano l'allarme in occasione del 23esimo Congresso dell'Epa, l'Associazione europea di psichiatria, che si chiude domani a Vienna: "Crescono le paure e diminuiscono i sogni", sintetizza Claudio Mencacci, past president della Società italiana di psichiatria (Sip). "Emotività estrema, angoscia, panico, paura, smarrimento, la sensazione di fragilità e di essere sotto attacco su due fronti. Da un lato la crisi economica, il terrorismo dall'altro".

Colpisce "circa 4 italiani su 10", stima il medico descrivendo "un blocco psicologico che sta assumendo i contorni della sindrome: la gente inizia a disertare i maxi-eventi collettivi, a evitare i mezzi pubblici, gli spostamenti e i viaggi. Sta addirittura aumentando l'utilizzo dei giubbotti antiproiettile da parte della gente comune. C'è il bisogno diffuso di sentirsi in qualche modo fisicamente protetti".

Il direttore del Dipartimento di neuroscienze dell'ospedale Fatebenefratelli di Milano ricorre alla mitologia greca per definire il nuovo fenomeno: "E' la 'deimosfobia' e nasce da Deimos, dio del terrore figlio di Ares e Afrodite, che con il fratello Phobos accompagnava il padre in battaglia. Paura e terrore insieme. La paura del terrore, appunto". Da Paese a Paese cambiano i numeri e i motivi, precisa Mencacci. "Le indagini europee ci dicono che la paura raggiunge percentuali massime in Francia (90%) e Gb (70%). Il dato è molto alto anche in Spagna e in altre nazioni che hanno sperimentato attacchi diretti. Per l'Italia un conto preciso non è stato fatto, ma possiamo stimare un 40% di persone vittime di una sensazione di forte minaccia sociale. All'incertezza economica e alla disoccupazione giovanile si aggiunge l'orrore" delle teste decapitate e degli attentati. (segue)

30 marzo 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us