Salute

Salute: la lotta all'ictus entra in Parlamento, al via screening

21 gennaio volontari Alice in piazza Montecitorio e medici alla Camera

Milano, 15 gen. (AdnKronos Salute) - Ictus cerebrale: un big killer che non solo si può sconfiggere se trattato in tempo, ma si può anche prevenire nell'80% dei casi. La guerra alla malattia 'entra in politica' grazie all'Intergruppo parlamentare coordinato dall'onorevole Gian Luigi Gigli, neurologo, con il sostegno di Alice Italia Onlus, Associazione per la lotta all'ictus cerebrale. L'obiettivo è portare l'ictus all'attenzione dell'emiciclo, affinché diventi una priorità nel Piano sanitario nazionale. Al contempo Alice rafforza la sua campagna di sensibilizzazione: il 21 gennaio, in piazza Montecitorio, i volontari saranno a disposizione del pubblico dalle 10 alle 18 per offrire informazioni ed esami.

Contemporaneamente, all'interno delle strutture della Camera partirà uno screening dei parlamentari, grazie al supporto dei medici di alcune delle principali strutture universitarie e ospedaliere della Capitale. Ogni anno in Italia si registrano quasi 200 mila nuovi casi di ictus, circa 10 mila dei quali riguardano persone under 54, responsabili del 10-12% di tutte le morti. Ma "oltre a produrre decessi - ricorda Paolo Binelli, presidente di Alice Italia - questa patologia rappresenta la prima causa di invalidità nel nostro Paese". Oggi sono poco meno di 1 milione i connazionali che convivono con gli effetti invalidanti di un precedente ictus. "Numeri impressionanti che da soli rivelano l'enorme impatto in termini clinici, sociali ed economici della malattia", afferma Gigli.

"Con la creazione dell'Intergruppo parlamentare - conclude - intendiamo portare all'attenzione di tutti i nostri colleghi e del ministro della Salute l'importanza di mettere in campo risorse ed energie volte a incoraggiare un processo virtuoso di lotta all'ictus cerebrale, che deve necessariamente passare per un percorso di prevenzione, diagnosi precoce e un equo accesso a trattamenti efficaci e tempestivi su tutto il territorio nazionale".

15 gennaio 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us